Nigeriano getta poliziotto a terra e lo addenta al polpaccio

4 Mag 2018 17:31 - di Redazione

Prima ha gettato a terra lo strumento per il rilevamento delle impronte digitali, poi, fermato dai poliziotti, ne ha trascinato uno a terra addentandolo infine al polpaccio. L’episodio è accaduto giovedì sera negli uffici della Polizia Scientifica di Firenze dove gli agenti delle volanti stavano effettuando le procedure di identificazioni di alcuni cittadini stranieri rintracciati, senza documenti, nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio. Nello specifico, il protagonista della vicenda – un cittadino nigeriano di 21 anni – era stato fermato dai poliziotti intorno alle ore 19.30 nei pressi dei giardini della Fortezza da Basso insieme ad alcuni suoi connazionali. Il cittadino straniero è finito in manette con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale; qualche giorno di prognosi invece per il poliziotto che ha riportato una vistosa ferita alla gamba.

Nella retata fiorentina denunciati altri due nigeriani

Sempre nell’ambito dei medesimi controlli della Polizia di Stato, in serata altri due ventenni nigeriani sono finiti in via Zara dove sono stati sottoposti a fermo per identificazione e denunciati per la violazione degli obblighi sul soggiorno. Uno di loro è stato sorpreso con addosso alcuni grammi di hashish e conseguentemente denunciato anche per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Oltre alla zona intorno alla Fortezza da Basso, i servizi hanno interessato piazza San Jacopino, via Maragliano e piazza Indipendenza; complessivamente la polizia ha identificato una ventina di persone.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Albert 5 Maggio 2018

    Gentiloni ha appena detto cheche abbiamo bisogno di migranti
    Anche la boldrini li vuole far venire…..

  • Giuseppe Tolu 4 Maggio 2018

    Non avresti addentato più nessuno, te lo posso garantire, cosi come ti posso garantire che avresti passato molti, moltissimi giorni in qualche reparto di geriatria a succhiar semolino con la cannuccia, garantito.

    • Mino 4 Maggio 2018

      Non ci credo che in questura non lo abbiano lisciato perbenino.Ne sa qualcosa un mio conoscente che qualche annetto addietro ha fatto solo un pò di casino allo stadio.

      • Giuseppe Tolu 4 Maggio 2018

        Perfetto

      • Fabio 4 Maggio 2018

        Mino dimentichi però una cosa,il tuo conoscente è ITALIANO non uno schifoso clandestino che viene a fare quel c**** che vuole senza che qualcuno gli faccia qualcosa (ordini dall’alto) tu hai mai sentito per esempio un caso “CUCCHI” al contrario, ovvero nei confronti di una o più di queste scimmie negroidi clandestine…? Certo che no, altrimenti apriti cielo,passi per un burbero razzistone anti clandestini voluti da questo stram***** pseudo stato italiota traditore e il vatic-ano….

    SUGERITI DA TABOOLA