Maradona-show in Venezuela: balla al comizio del dittatore Maduro (video)

22 Mag 2018 16:46 - di Redazione

Malgrado il Maradona-show, è bufera sulle elezioni-farsa in Venezuela vinte dal dittatore Nicolas Maduro. Gli Stati Uniti impongono nuove sanzioni al Venezuela. Il presidente Donald Trump ha emanato un ordine che vieta alle aziende e ai cittadini Usa di concludere una serie di transazioni finanziarie dalle quali possano trarre beneficio il governo di Caracas o le aziende da esso controllate. Il provvedimento cita “l’endemica cattiva gestione economica e la corruzione pubblica a danno del popolo venezuelano e della sua prosperità e la continua repressione dell’opposizione politica”. L’affluenza alle urne è stata inferiore al 30%. A diffondere le cifre sulla partecipazione al voto alle presidenziali venezuelane – a conferma della forte astensione che lo ha caratterizzato – è stato il Frente Amplio Venezuela Libre (Favl). “Noi possiamo affermare assumendocene piena responsabilità che la partecipazione a questa farsa elettorale non ha raggiunto il 30 per cento”, ha dichiarato a nome del Favl Juan Pablo Guanipa. “Per questo vi diciamo che le cifre che saranno diffuse dalla signora (presidente del Consiglio nazionale elettorale) Lucena non hanno interesse dal punto di vista della notizia perché sono cifre totalmente gonfiate che non riflettono la realtà del popolo del Venezuela”. Dura presa di posizione congiunta anche dei principali Paesi latino americani contro le elezioni presidenziali in Venezuela, in cui è stato rieletto Nicolas Maduro, ritenute illegittime. I membri del gruppo di Lima hanno deciso “di ridurre il livello dei rapporti diplomatici con il Venezuela” e richiamato in patria i loro ambasciatori a Caracas, informa un comunicato del gruppo che riunisce Messico, Canada, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Guatemala, Guyana, Honduras, Argentina, Panama, Paraguay, Perú e Santa Lucia. Pubblichiamo il video del balletto di Diego Armando Maradona al comizio di Maduro. Maradona è grato ai Castro per le cliniche a Cuba dove è andato a disintossicarsi, e per questo ha accolto la richiesta di sostenere la loro “colonia” Venezuela.

 

 

 

ddrrsprvaayyuxx

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA