Macerata, gestore di un bar fa pagare il caffè ai tedeschi in base allo spread

30 Mag 2018 14:25 - di Fortunata Cerri

Il gestore di un bar di Macerata non ha per nulla gradito gli attacchi della stampa tedesca contro l’Italia (“scrocconi”) e le parole del commissario Ue al Bilancio, Gunther Oettinger («I mercati insegneranno agli italiani a votare in modo giusto»). Tanto da decidere di esporre un cartello eloquente all’ingresso del suo bar: «Avviso ai clienti di nazionalità tedesca. Poiché i mercati insegneranno agli italiani come votare, il nostro locale applicherà ai clienti di nazionalità tedesca un listino prezzi speciale variabile a seconda dello spread. Vi insegneremo così come consumare bene al bancone di un bar italiano». Firmato “La direzione”. Quindi più cresce il differenziale tra Btp e Bund, maggiore sarà l’esborso per la bevanda presa al bancone.

Gestore di un bar attacca i tedeschi

L’idea provocatoria è venuta in mente a Roberto Buratti, titolare del Maracuja e della Brp Eventi di Macerata. Il suo obiettivo – spiega a Picchio News – è quello di «far capire che noi italiani non accettiamo alcuna ingerenza nel quadro politico del nostro Paese». Ed eccola la provocazione, scritta nera su bianco sul cartello esposto all’ingresso del locale: «Poiché i mercati insegneranno agli italiani come votare, il nostro locale applicherà ai clienti di nazionalità tedesca un listino prezzi speciale variabile a seconda dello spread. Vi insegneremo così come consumare bene al bancone di un bar italiano». Poi conclude: «Quella di ieri è stata un’offesa inaccettabile per tutti noi italiani e non poteva restare senza una adeguata risposta».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • socorros 3 Giugno 2018

    Vedo che qui c’è un’enorme presenza di “non sono economista, ma”.
    Attendo con impazienza un’analisi economica sul funzionamento di un OCA.

  • Jerry Pummarola 1 Giugno 2018

    L’ennesimo esempio di un popolo che non vuole accettare i propri difetti e le derive da essi causate….sono forse i tedeschi la causa dello ‘spread’?

  • Rino 31 Maggio 2018

    Stiamo toccando il fondo, però sono sicuro che siamo bravissimi anche a scavare…

  • avv. alessandro ballicu 30 Maggio 2018

    è un eroe così imparano a farsi gli affari loro. la verità è che i tedeschi sanno che l’italia economicamente, se tornasse alla lira gli farebbe una concorrenza invincibile perciò hanno inventato l’euro ., una truffa per fregarci con la complicità dei nostri politici corrotti

    • P. Spedicati 31 Maggio 2018

      Togliti il titolo che è meglio, va!

    • despam 31 Maggio 2018

      ma un AVVOCATO che fa dichiarazioni del genere fa capiree quanto sia poco professionale oltre che ignorante delle norme italiane. Tralascio sull’ignoranza in altre tematiche che avrebbe dovuto aver appreso nel percorso di studi.

      Prima si impara l’educazione civica e poi si scrive. Prima si impara il rispetto dell’ospite e poi si agisce. Prima si imparano le norme italiane e poi si parla di “regole”. Prima si paga (il giusto) per gli accordi presi e poi si tenta di contrattare o cambiare i sistemi economici/finanziari. Prima si capisce cosa sia lo spread e poi si scrive.

      Un minimo di buon senso e di cultura.
      Gente che si illude di essere “italiana” ma non si rende conto che manca l’amor proprio e l’amor patrio. Che svilimento.

      • Andrea Polese 31 Maggio 2018

        Mi sa che scritto così gira qualche interesse a lei o sbaglio ? Perché se non è così allora mi spieghi la costituzione italiana e il movimento bancario tedesco …io aspetto …..

    • Francesco 31 Maggio 2018

      Ha ragione Avvocato. Chi dice il contrario, deve avere qualche particolare interesse economico.
      Ci hanno fatto perdere un’identità ineguagliabile a qualsiasi altro Paese.

    • Lu 1 Giugno 2018

      Se lo pensi veramente non hai approfondito La pagina economica del sole24…

    • armando 21 Giugno 2018

      Concordo in pieno con Sig.avvocato.Io conosco bene i Tedeschi perche ci vivo in Germania.Sono
      di una arroganza enorme,pretendono di sapere tutto loro.Comprono le macchine da 70-80-90,000 euro
      e vano a fare la spesa del cibo solo nei discaunt di ultima categoria.Un kg. di carne 4,5-5,0 euro,un capuccino 3,20.Ma la carne da dove arriva,da dove lo prendono che costa cosi pocco e di qualita e?
      Per loro queste cose non sono importanti,importante e che costa poco o come dire guadagno lo stipendio ricco e do pocchissimo da mantenermi bene e con dignita.Saluti

    SUGERITI DA TABOOLA