L’Iowa proibirà l’aborto dal momento in cui si rileverà il battito del feto

3 Mag 2018 16:48 - di Redazione

Il governo a guida repubblicana dello Stato americano dell’Iowa ha approvato una proposta di legge che, se andrà in porto, introdurrà le norme più restrittive della nazione in tema di aborto: proibirà ai medici di eseguire la procedura di interruzione volontaria della gravidanza dopo che è stato rilevato un battito cardiaco fetale. In molti casi – ricorda la Cnn – ciò può accadere già dalle 6 settimane di gestazione, prima che molte donne sappiano di aspettare un figlio. Già ora in Iowa vige un divieto molto rigido, quello di abortire oltre le 20 settimane di gravidanza. Ma questa nuova norma inasprirebbe ancora di più le regole e potrebbe finire di fronte ai tribunali. Nel 2013 il North Dakota ha approvato una legge simile, che vietava gli aborti oltre le 6 settimane; la norma è arrivata alla Corte Suprema degli Stati Uniti, dove è stata bloccata in modo permanente. “Passando una legge intenzionalmente anticostituzionale, i repubblicani dell’Iowa stanno dichiarando che non vogliono preoccuparsi dei valori fondanti del nostro Stato, o del suo futuro”, ha detto l’associazione Planned Parenthood Voters of Iowa.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • GIORGIO 3 Maggio 2018

    finalmente qualcuno comincia a capire quanti esseri umani sono stati uccisi in nome del cosiddetto progressismo

  • SUGERITI DA TABOOLA