L’immagine di un leader vulnerabile: le lacrime scorrono sulle guance di Kim

30 Mag 2018 12:08 - di Redazione

In tv spunta Kim Jong-un in lacrime e il mondo, a partire dalla Corea del Nord, si interroga. In attesa di capire se il leader incontrerà Donald Trump il 12 giugno a Singapore, il quotidiano giapponese Asahi Shimbun accende i riflettori su un documentario confezionato da Pyongyang per un’audience specifica, i funzionari di partito chiamati ad occupare ruoli di responsabilità anche all’interno di imprese statali. Nel video, Kim viene immortalato mentre scruta l’orizzonte in una imprecisata località costiera. Il dettaglio più rilevante è costituito dalle lacrime che scendono lungo le sue guance. Il quotidiano giapponese, grazie anche al contributo di un cittadino nordcoreano fuggito in Corea del Sud, propone la spiegazione fornita dalla voce narrante nel documentario: Kim piange perché le riforme varate non rianimano l’economia nordcoreana. Il filmato, secondo il giornale nipponico, è venuto alla ribalta ad aprile ed è stato mostrato principalmente a funzionari locali del Partito dei Lavoratori. L’immagine di un leader vulnerabile, per certi versi debole e fragile, risponde a una scelta precisa.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

SUGERITI DA TABOOLA