La morte del piccolo Nicolas: il giallo si infittisce. E quell’sms della madre…

4 Mag 2018 10:59 - di Gianluca Corrente

Altri elementi alimentano il giallo sulla morte del piccolo Nicolas. Emergono dubbi, non convince la versione che sia stato soffocato da un giocattolo a Carpi. Il giocattolo sarebbe troppo grande per la bocca di un bambino e non sarebbero state rilevate tracce di sangue. Nuove indiscrezioni sono venute fuori nel corso della puntata di Pomeriggio 5: l’inviata ha infatti rivelato che la mamma Anna Beltrami è stata iscritta nel registro degli indagati. Si è svolta l’autopsia ma – come affermato nel programma di Barbara D’Urso, «una fonte certa avrebbe confermato che il giorno in cui Anna e Nicolas erano a giocare vicino al ruscello, Anna avrebbe mandato un sms a Philip, il papà del bambino. Sms che sarebbe saltato agli occhi degli inquirenti perché la coppia era separata e non aveva un rapporto pacifico. Nel messaggio ci sarebbe scritto Sono vicino a un canale sto facendo giocare Nicolas. Agli inquirenti è sembrato sembrato strano che la donna rivelasse il luogo dove si trovava con il bambino». Altri elementi. L’sms sarebbe partito mentre giocavano. Inoltre agli inquirenti non convincerebbe il luogo dove la donna ha portato il bimbo. L’argine di un canale sarebbe pericoloso. Il risultato dell’autopsia sarà importante per stabilire l’ora della morte.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA