La Lega: riesumano spread e sbarchi per farci la guerra, noi non molliamo

26 Mag 2018 19:21 - di Giovanni Trotta

Aumentano sbarchi e spread: di quest’ultimo fenomeno non si è mai più parlato durante i governi non eletti Monti, Letta, Renzi e Gentiloni: ma non appena la destra minaccia di governare, ecco che tutti i media ritirano fuori lo spread. “Più di 1.500 nuovi ospiti clandestini nelle ultime ore. Ma gli sbarchi non erano finiti? Dopo lo spread, il sistema e i soliti poteri ci minacciano con i barconi. Ma noi non abbiamo paura, e non molliamo”. Lo scrive in un tweet Matteo Salvini, leader della Lega. E aggiunge: “Giornali e politici tedeschi insultano: italiani mendicanti, fannulloni, evasori fiscali, scrocconi e ingrati. E noi dovremmo scegliere un ministro dell’Economia che vada bene a loro? No, grazie! #primagliitaliani”, ha infatti scritto Salvini su Facebook. A lui fa eco Roberto Calderoli che si chiede: “Chissà come mai, con grande sorpresa, improvvisamente sono ripresi gli arrivi dalla Libia, circa 1.500 immigrati, tra ieri e oggi, portati nei nostri porti con il solito servizio taxi delle solite navi delle solite Ong straniere finanziate da chissà chi… Certo a pensar male si fa peccato ma spesso si ha ragione”, dice Calderoli, vicepresidente del Senato ed esponente della Lega. “Così dopo gli aumenti dello spread, dopo gli avvertimenti delle agenzie di rating e dei vari Financial Times, ora improvvisamente le Ong dei poteri forti ci riempiono di clandestini… Sicuramente sarà un caso…”, chiosa Calderoli.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • yuri 27 Maggio 2018

    Se non vuoi mollare,bulletto, invece di fare la guerra per un tizio che è stato uno degli artefici principali dell’entrata nell’euro,fai il governo e ti occupi dell’immigrazione.E’ inaudita la difesa di uno che è stato parte integrante della nomenclatura, banca d’italia compresa.E che pentitosi in età tarda ,diventa un feticcio da ostentare in pubblico.La verità? Meglio le dirette su facebook che occuparsi della rogna immigrati.Costano meno fatica e danno più like.Fratelli d’italia dovrebbe capire bene con chi si è messo:hanno spaccato il centrodestra,si sono messi con il nemico e dinanzi alla prima difficoltà voltano le spalle e tornano a casa.gioocando ovviamente con il risparmio degli italiani.Questo governo vuole chiudere l’ilva, l’acciaio :Ma quali sovranisti.Questi sono indefinibili.A Grillo piace la decrescita felice perchè lui il gruzzoletto lo tiene.Salvini invece sa solo parlare, perchè uno serio si sarebbe preso il ministero e avrebbe cominciato ad attuare quello che ha promesso.

  • Emiliano Bellachioma 27 Maggio 2018

    E’ brutto utilizzare i social per diffondere falsità che a forza di insistere diventano realtà nella testa della gente. Dello Spread si parlo’ eccome durante gli insediamenti dei governi menzionati nell’articolo, tant’è vero che si paragonava la percentuale dello stesso tra il “prima” e il “dopo” degli insediamenti dei menzionati P.d.C.. In merito agli sbarchi ripresi, a mio avviso, saranno fuochi di paglia, inoltre ritengo che Minniti, avendoci messo la sua faccia, nel precedente governo, ora non è più garante di accordi presi precedentemente, e ciò dovrebbe essere nel normale corso delle cose, fino a che un nuovo ministro si faccia carico di prendere o proseguire accordi già in essere in passato.

  • giorgio 27 Maggio 2018

    E ha ragione

  • giulio 26 Maggio 2018

    Mussolini ci ha messo 20 anni prima di dichiarare guerra al resto del mondo. Hitler appena 6 anni. E questi ragazzotti iniziano a dichiarare guerra prima ancora di essere al governo?

  • SUGERITI DA TABOOLA