«Ergastolo per gli stupratori»: Calderoli annuncia una proposta di legge

19 Mag 2018 17:06 - di Redazione

«In un Paese normale, dove le leggi valgono ed esiste la certezza della pena, non possono accadere fatti così gravi come quello accaduto a Roma, dove una donna alla fermata del bus viene sequestrata con la forza da due immigrati e trascinata via in macchina per finire sotto le grinfie di un branco di quattro aguzzini che per ore la seviziano e la stuprano». Lo dichiara Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato. «Le politiche buoniste e lassiste degli ultimi anni hanno fatto passare l’idea, tra i malviventi, che in Italia si possa fare di tutto tanto in galera ci si resta pochissimo e alla fine il conto dell’orrore e del dolore lo pagano solo le vittime e le loro famiglie», continua il senatore della Lega.

«Per cui visto che in Parlamento è impossibile far passare la mia proposta di legge sulla castrazione chimica per gli stupratori, propongo un’alternativa che avrebbe efficacia sia in termini repressivi che preventivi per il messaggio che invierebbe ai malintenzionati: il fine pena mai per chi violenta», conclude Calderoli, rendendo noto che «nei prossimi giorni presenterò una proposta di legge per applicare la pena dell’ergastolo ai colpevoli di violenza sessuale, perché uno stupro equivale ad un omicidio dell’anima, ad una vita rovinata per sempre. Chi violenta una donna deve marcire in galera e non uscire mai più».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • dino 4 Giugno 2018

    caro Calderoli mi sa che hai qualche problema nella testa…da cio’ che dici si dovrebbe equiparare un semplice reato sessuale anche se di abuso come una pena da ergastolo??..quaindi cio’ significa che per tutti quelli che fanno reati come omicidi preterintenzonali o omicidi stadali ci dovrebbe essere la pena di morte minimo…..MA VAI A DORMIRE IMBECILLE!!!

  • Massimilianodi SaintJust 20 Maggio 2018

    Allora reintrodurre la pena capitale per gli omicidi premeditati ; Roberto la vita dell’assassino non può valere più di quella della vittima innocente, imitiamo gli USA, il Giappone e l’India, democrazie con pena capitale, proponi un disegno di legge costituzionale o un referendum popolare!

  • lucio 20 Maggio 2018

    l’ergastolo ci costerebbe troppo, castrazione immediata e rimpatrio immediato,non scherziamo, queste sono cose serie

  • giulio 19 Maggio 2018

    e ai traditori cosa diamo? Un posto da ministro?

  • roberto 19 Maggio 2018

    concordo pienamente

  • SUGERITI DA TABOOLA