Ennesima aggressione di nigeriani contro la polizia: accade a Terni

24 Mag 2018 18:24 - di Redazione

Reagisce dando in escandescenze nei confronti degli agenti della Polizia Ferroviaria di Terni che gli avevano chiesto i documenti e viene denunciato. È successo tutto due giorni fa, di mattina, alla stazione ferroviaria di Terni: gli agenti della Polfer notano due giovani stranieri fermi a parlottare nel sottopasso e dato che in quella fascia oraria non sono previsti treni né in arrivo né in partenza, decidono di chiedere loro i documenti, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio mirati al contrasto dell’immigrazione irregolare, disposti dal questore Messineo. La reazione dei due è spropositata: iniziano a urlare e non fanno avvicinare i poliziotti, dando in escandescenze e cercando di colpirli. Cercano di fuggire dalla stazione e in poco tempo si raggruppa una folla di curiosi. La Polizia ferroviaria richiede l’ausilio di una volante che arriva immediatamente e insieme riescono a fermare uno dei due ragazzi, mentre l’altro si dilegua nelle vie cittadine. A fatica, riescono a portarlo in ufficio, dove, alla fine, dopo circa un’ora, riescono a fargli tirare fuori dalla tasca un regolare permesso di soggiorno rilasciato per attesa protezione internazionale dalla questura di Rieti. E sempre a Terni, una nigeriana è stata fermata dalla Polizia di Stato in una zona semi-centrale di Terni: a insospettire gli agenti il suo atteggiamento, che faceva pensare che fosse dedita alla prostituzione. Senza documenti, senza fissa dimora in Italia, senza amici, né conoscenti in città, è stata accompagnata all’ufficio Immigrazione della Questura, dove esperiti gli accertamenti di rito, è stata espulsa dal territorio nazionale ed accompagnata al Centro di identificazione ed espulsione di Ponte Galeria, Roma. Ora, la 23enne nigeriana, non appena conclusa la pratica per il riconoscimento della nazionalità, verrà imbarcata su un aereo per fare ritorno nel suo Paese di origine. A spese nostre.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Vincenzo 26 Maggio 2018

    Mandarteli dalla Boldrini o Grasso questi rovina Stati

  • Gio 25 Maggio 2018

    nigeria… che possa sparire dalle carte geografiche…

  • ANTERO 25 Maggio 2018

    Rispedirli nei paeselli d’origine !

  • Benedetto 25 Maggio 2018

    vai ebola !!!

  • SUGERITI DA TABOOLA