E intanto Macron scontenta tutti. Anche gli imprenditori lo mollano

28 Mag 2018 15:09 - di Gioacchino Rossello

Macron farà pure bene ai mercati, ma fa davvero male ai francesi. Che pare si siano ormai definitivamente accorti di tutti i buff di questo innovatore un tanto al kilo. Dopo la protesta degli studenti, degli operai, degli agricoltori, dei trasportatori, del pubblico impiego adesso è arrivata la volta degli imprenditori, la spina dorsale di quel consenso che lo ha portato dritto all’Eliseo. La misura è colma anche per loro adesso. Perchè che cresca il malcontento degli imprenditori francesi nei confronti del maritino di Brigitte, è dato oramai consolidato. Dato che emerge anche dal barometro Cci FranceLa Tribune realizzato da OpinionWay. La soddisfazione degli imprenditori verso Macron ha perso 34 punti tra giugno 2017 e maggio 2018 (75% contro 41%). Il livello di insoddisfazione, invece, sale dal 21 al 59% (+38 punti). A pesare sulla popolarità di Macron, scrive il quotidiano La Tribune, sono il rallentamento della crescita, l’aumento della disoccupazione nel primo trimestre, i conflitti sociali come quelli alla Sncf, le ferrovie francesi. Un’altra speranza dell’establishment mondiale che sta rapidamente collassando sotto i colpi dell’incapacità a gestire la cosa pubblica. E siccome tra un anno si voterà per il rinnovo del parlamento europeo anche a Bruxelles e Strasburgo cominciano a temere l’arrivo di una catastrofe. Il famoso ciclone Macron, appunto, che però invece di spazzare i populismi li rigenera e li porta alla vittoria. Bravissimo.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Laura Prosperini 28 Maggio 2018

    anche lui è un uomo dei Rotschild e quindi…altro che fabriche altro che imprese…le Banche e gli affari delle Banche (che strozzano le imprese) in primo luogo.
    E’ ora di evidenziare che finanza (Banche) ed economia (Imprese) non hanno gli stessi fini!!!
    Potrebbe essere (come è di fatto) che le Banche guadagnino e le imprese no, anzi.
    Questo è la deregulation liberista, un via libera assoluti alle Banche d’affari…
    Anche gli imprenditori (un po in ritardo, devo dire, si stanno accorgendo di ciò)
    o guadagnano le Banche cioè la Finanza (che di per se non è produttiva)
    oppure guadagnano gli imprenditori (che invece sono, per natura, produttivi)
    e non è proprio la stessa cosa…
    Macron è un prodotto delle più grandi Banche d’affari del mondo (più grandi della Francia stessa…)
    Poveri Francesi, ancora non si sono resi conto di cosa gli spetta, altro che Italia…

  • SUGERITI DA TABOOLA