Conte presenta la lista dei ministri. Oggi giura il nuovo governo

31 Mag 2018 21:58 - di Redazione

Giuseppe Conte è salito al Quirinale alle 21 con la lista dei ministri del nuovo governo. Mattarella gli ha conferito l’incarico di presidente del Consiglio e il giuramento del nuovo governo avverrà domani 1 giugno alle 16. Conte ha poi reso nota la formazione del governo giallo-verde. “Lavoreremo con determinazione – ha detto  – per raggiungere gli obiettivi”.

Questa la composizione del governo: Vicepresidente del Consiglio e ministro del Lavoro e Sviluppo: Luigi Di Maio. Vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno: Matteo Salvini. Sottosegretario alla presidenza del Consiglio: Giancarlo Giorgetti. Economia: Giovanni Tria (Lega). Esteri: Enzo Moavero Milanesi. Giustizia: Alfonso Bonafede(M5S). Affari europei: Paolo Savona. Rapporti con il Parlamento e democrazia diretta: Riccardo Fraccaro (M5S). Pubblica amministrazione: Giulia Bongiorno (Lega). Affari regionali: Erika Stefani (Lega). Sud: Barbara Lezzi (M5S). Disabili e famiglia: Lorenzo Fontana (Lega). Difesa: Elisabetta Trenta (M5S). Politiche agricole: Gian Marco Centinaio (Lega). Infrastrutture: Danilo Toninelli (M5S). Istruzione: Marco Bussetti (Lega). Beni culturali: Alberto Bonisoli (M5S). Salute: Giulia Grillo (M5S). Ambiente: Sergio Costa.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Mario Salvatore MANCA di VILLAHERMOSA 1 Giugno 2018

    Sarebbe stato meglio lasciare il governo VERDE, a cui aggiungere però il BIANCO e il ROSSO, ma lasciando perdere il giallo, che col nostro Tricolore c’entra come i cavoli a merenda. Ammenocché Salvini non sia diventato politicamente daltonico. Nel qual caso urgerebbe un’accurata visita oftalmica di un rinomato oculista TRICOLORE.
    Mario Salvatore Manca

  • fabio dominicini 1 Giugno 2018

    Mi auguro.
    Una drastica riduzione del numero di deputati e senatori e dei rispettivi emolumenti e compensi aggiuntivi.
    Uno sfoltimento delle centinaia di burocrati, che affollano gli uffici ministeriali e le istituzioni pubbliche , che con la loro stolida miopia frenano la nostra imprenditoria e bloccano la ripresa economica .
    Auspico il drastico licenziamento, senza ricorso , di chi froda lo Stato ( assenteisti, malati immaginari,scansafatiche ecc ) ed anche una revisione della Legge 104, utile per pochi e motivo di imbroglio per tanti.
    Sarebbe già un bel successo !

  • PIERO BARTERA 1 Giugno 2018

    La prima cosa che dovrebbe fare il nuovo governo, al posto della FLAT TAX, dovrebbe fare FAMILY TAX: il una famiglia si sommano i redditi e si applica l’aliquota dividendo il totale per il numero dei componenti dei membri della famiglia. Questa regola esiste in Germania e in Francia da molti anni: mia figlia vive a Parigi; con questa regole, facendo due figli, paga il 30% in meno di tasse.
    Non vi siete mai chiesto perchè in Francia aumentano i figli ?

  • enrico longhi 1 Giugno 2018

    Mamma mia! Un giustizialista alla Giustizia, un NoTav alle infrastrutture, un professore di management alla Cultura, una pacifista allla Difesa!
    E’ vero ci voleva un governo, ma che Dio ce la mandi buona, oppure, per dirla con linguiaggio comprensibile a Di Maio: io speriamo che me la cavo.
    PS con due grillini immigrazionisti alle Infrastrutture (da cui dipende la Guardia Costiera) ed alla Difesa (da cui dipende la Martina Militare) come farà Salvini a respingere i clandestini?

  • seranton 1 Giugno 2018

    DiMao ha sistemato se ed i suoi amici Toninelli avvocato alle infrastrutture e drssa Grillo alla Sanità che sicuramente farà meglio della Lorenzin.-La risata grossa invece la fornisce DiMao che non avendo mai lavorato và al ministero del lavoro a fare cosa??????Allo sviluppo economico fa ancora ridere,cosa vuol sviluppare il suo ….portafoglio?????O scarafone da mamma sua si ritiri.-

  • Enzo 1 Giugno 2018

    Auguro al nuovo governo di portare L’Italia avanti con onore eh rispetto. W L’ITALIA.

  • Mauro 1 Giugno 2018

    Tutto da dimostrare ma almeno ha vinto la democrazia, governa chi ha vinto.

  • Mario M. Fornaro 1 Giugno 2018

    Hanno contro tutti i poteri forti finanziari monetari, le lobby, gli speculatori, le agenzie di rating, i fondi di investimento, l’Ue, l’Euro, Macron, Merkel, … hanno contro anche il Pd e Fi, preventivamente (mah!) … ‘Io speriamo che me la cavo’: in bocca ai lupi famelici … introdurre subito la seconda moneta ad uso interno per mettere in moto i consumi interni (si chiami ‘minibot’, si chiami Ccf di Cattaneo-Zibordi, si chiami ‘Nota di banco’ di Galloni, si chiami Nuova Lira …è indispensabile per fare fronte alle molte promesse elettorali fatte dai 5Stelle, dalla Lega e anche da altri partiti poi sconfitti. Se si attuano anche le misure da essi chieste non potranno dire no). Sani!

  • Angelo 1 Giugno 2018

    I migliori auguri di buon lavoro.

  • Aldo Barbaro 1 Giugno 2018

    Speriamo che il nuovo governo si interessi veramente del Sud visto che ciò sino ad oggi non si è verificato!Va risolto subito il problema del commissariamento che ha distruttola sanità in Calabria,

  • PIERO 1 Giugno 2018

    Non posso fare altro che augurare al nostro Governo tanta grinta e determinazione al fine di restaurare le tante macerie lasciate dalla sinistra , ivi compreso il riassetto completo di tutte le Famiglie terremotate lasciate alla deriva.
    AUGURI GOVERNO GIALLO – VERDE

  • AUGUSTO CARBONAQRA 31 Maggio 2018

    AUGURIAMOCI CHE FACCIANO BENE E CHE SI FACCIANO RISPETTARE DAGLI ALTRI EUROPEI CHE SONO I NOSTRI FRATELLI.

  • SUGERITI DA TABOOLA