Sul Vesuvio spunta un abito da sposa. Un “giallo” che ricorda un film…

venerdì 20 aprile 15:24 - di Redazione

Di chi era? Perché è stato lasciato lì? Un gesto d’amore o di dolore? Quell’abito da sposa ritrovato nel parco del Vesuvio fa discutere e a Napoli in tanti hanno giocato i numeri al lotto. «Durante una delle mie solite passeggiate sul Vesuvio mi sono imbattuto in questo vestito da sposa. Mi trovavo a quota 400. Ho pensato che la sposa fosse fuggita con il principe della Montagna. Così ho raccolto l’abito e l’ho sistemato sull’albero». Massimo Ginelli, presidente di Mtb Vesuvio, qualche giorno ha mostrato la foto di un abito da sposa abbandonato, di origine misteriosa. Lo ha raccolto e lo ha appeso aun albero, come in una scena dal film “La sposa cadavere”, il film fantasy di Tim Burton. «Mi sembrava un prodigio – ha raccontato Ginelli – così ho voluto raccoglierlo e sistemarlo».

A quanto pare l’abito era lì da qualche mese, secondo “Il Mattino”  lo aveva già visto un altro ciclista, Nicola Liguoro. «Era fine agosto e dopo un giro domenicale, in discesa – ha raccontato- ho scorto questo abito sporco di cenere in uno scenario lunare, appeso ad un ramo e agitato dal vento nel grigiore assoluto. Nel vedere questo velo bianco svolazzante mi sono avvicinato, appoggiato la bici a terra e sono stato ad osservarlo incredulo per diversi minuti. Già avevo il morale a terra nel vedere i miei amati luoghi distrutti; poi quella scena inquietante mi ha ulteriormente turbato. Così sono risalito in bici e sono andato via».

I frequentatori del parco del Vesuvio, soprattutto i ciclisti, hanno già ribattezzato il luogo del ritrovamento “salita della sposa”…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi