Salvini malizioso: «Si parla del Pd al governo e tornano i clandestini, che caso…»

martedì 24 aprile 13:32 - di Redazione

Foto con il pollice verso in primo piano e un commento che sa di sentenza: «Pd al governo? No, grazie». Lo scrive il leader della Lega Matteo Salvini su Twitter e aggiunge: «Farò di tutto perché il voto degli italiani sia rispettato, da Roma e da Bruxelles. P.s. Guarda caso i clandestini tornano a sbarcare…». Ma è la chiosa ad essere maliziosa, il post scriptum: «Guarda caso i clandestini tornano a sbarcare…».

Una coincidenza notata anche da Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, mentre nei palazzi della politica continuano le trame tra il M%S e il Pd per far digerire ai proprio elettori un accordicchhio che garantisca potere e poltrone. E dopo il tentativo con Roberto Fico? Secondo Forza Italia spetterebbe al centrodestra, in caso di fallimento del presidente della Camera. «È  prematuro parlare di un governo del presidente. Noi pensiamo che, anche dopo il mandato a Fico, ci possa essere la possibilità per uno spazio a Salvini e si possa, sulla base del nostro programma, andare in Parlamento a cercare i voti. Bisogna partire dal voto degli italiani. Ci troviamo di fronte a un governo dei secondi o dei terzi a palazzo Chigi». ha dichiarato Mariastella Gelmini, capogruppo di FI alla Camera a Radio Anch’io su Rai Radio1. «Di Maio e i 5 stelle hanno una pregiudiziale nei nostri confronti. Di Maio però, in perfetto stile da ricreazione scolastica pensa che governare con lega o Pd sia la stessa cosa. Ma il paese ha delle priorità. Spero che il Pd non preferisca le poltrone ai punti programmatici»’, conclude Gelmini.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Mokida Bolshitkov 24 aprile 2018

    VERY SIMPLE SOLUTION BECOME A SOVEREIGN COUNTRY…JUST LIKE GREAT BRITAIN.

  • In evidenza