Roma, blitz al quartiere Pigneto: quattro immigrati arrestati per droga

sabato 28 aprile 11:58 - di Redazione

Quattro immigrati arrestati, due denunce e due attività commerciali sanzionate, 45 dosi di droga e 75 kg di alimenti privi di tracciabilità sequestrati. È il bilancio dei controlli eseguiti dai carabinieri di Piazza Dante, a Roma, insieme ai carabinieri del nucleo cinofili di Ponte Galeria, nel quartiere Pigneto. Nel corso dell’operazione, un senegalese di 33 anni e uno del Gambia di 30, entrambi con precedenti e senza fissa dimora, sono stati arrestati perché sorpresi a cedere dosi di marijuana a giovani acquirenti.

Pigneto, 4  immigrati arrestati per droga

La perquisizione personale ha portato al sequestro di 45 dosi della stessa sostanza e denaro contante. In via l’Aquila, i carabinieri hanno arrestato un 26enne marocchino con l’accusa di rapina impropria, per aver aggredito l’addetto alla vigilanza di un negozio che lo aveva sorpreso con capi di abbigliamento appena rubati. In via Pesaro, i carabinieri hanno arrestato un senegalese di 35 anni risultato destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a gennaio scorso dal Tribunale di Roma, per reati inerenti gli stupefacenti. Due persone, una donna marocchina di 58anni e un senegalese di 33, sono state invece denunciate per furto aggravato, perché sorpresi subito dopo aver rubato capi di abbigliamento, danneggiando le placche antitaccheggio, dall’interno di due negozi. In seguito a blitz mirati in vari esercizi commerciali del quartiere. In particolare è stato sanzionato minimarket di proprietà di un bengalese di 54 anni per un importo di 4.500 euro, per carenze igienico-sanitarie e perché trovato con prodotti alimentari privi dell’etichetta che indica la tracciabilità. Una macelleria invece è stata multata per la presenza di 75 kg di prodotti alimentari privi di tracciabilità. Nel corso dei controlli sono stati identificati e segnalati all’Ufficio territoriale del governo, 15 persone e controllati 40 veicoli.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi