Ragazzini lanciano per “gioco” un sasso dal cavalcavia: hanno 12 anni

martedì 24 aprile 15:19 - di Luciana Delli Colli

Hanno tutti tra gli 11 e i 12 anni gli otto ragazzini fermati in Puglia per il lancio di un sasso dal cavalcavia, lungo una statale in provincia di Barletta-Andria-Trani. L’episodio, che poteva provocare una tragedia, fortunatamente è rimasto senza conseguenze.

La “bravata” è stata compiuto nel pomeriggio di domenica sulla strada statale 16: i ragazzini hanno lanciato un grosso sasso, colpendo in pieno una automobile, da un cavalcavia che insiste sul tratto di San Ferdinando di Puglia. Alla guida dell’auto c’era un carabiniere della Stazione di San Ferdinando, libero dal servizio, che stava facendo rientro a casa con la propria famiglia dopo una gita domenicale. All’improvviso l’uomo ha visto il sasso colpire il cofano, che è stato danneggiato. Né lui né i familiari sono rimasti feriti, per loro solo un grosso spavento.

I militari della compagnia di Cerignola e della Stazione, avvertiti dal collega, sono riusciti a bloccare l’intero gruppetto, composto da ragazzini proprio di San Ferdinando di Puglia che, solo dopo aver visto i carabinieri, si sono resi conto della gravità e della pericolosità di quanto avevano fatto. I minori, tutti al di sotto dei 14 anni, e quindi non imputabili, sono comunque stati segnalati alla Procura dei minorenni di Bari.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza