Ostia, l’autista del bus fa salire la bimba e non la madre. Scene da panico

martedì 24 aprile 14:44 - di Liliana Giobbi

Ancora gli autisti di autobus al centro di episodi di tensione. Questa volta a Ostia Nuova. Una donna – come riportano il Messaggero e il Mattino – si è vista chiudere in faccia dal conducente le porte del mezzo dopo che era salita la sua bimba. Il motivo? L’autobus era troppo affollato, con quasi un centinaio di persone che lo occupavano, e probabilmente l’autista, una donna, non si è accorta che la persona rimasta a piedi fosse la mamma. Immediatamente si è scatenata la rabbia dei passeggeri proprio mentre la mamma, lasciata a terra, sbatteva i pugni e successivamente rincorreva la vettura. La gente a bordo ha chiesto con forza alla conducente di fermarsi per far salire la donna ma lei ha proseguito per la sua strada fino a quando non è stata accerchiata nella sua postazione di guida. I passeggeri hanno addirittura “strappato” il box di protezione. Lei, presa dal panico e impaurita per quanto stava avvenendo, ha fermato l’autobus e invitato tutti a scendere permettendo così alla mamma di riabbracciare la sua bambina.  L’autista si è poi chiusa nel mezzo e sono dovuti intervenire i carabinieri per convincerla ad aprire le portiere.

Da Ostia a Torvajanica, il precedente

Ad agosto scorso una rissa in pieno giorno ancora una volta sul lungomare romano. La vicenda a Torvajanica, all’altezza dello stabilimento balneare Zion. Lì è esplosa un’accesa discussione tra un automobilista e un conducente dell’Atac. Il motivo? L’inversione a U messa in atto dal ragazzo nel momento in cui stava passando il mezzo pubblico. A quel punto l’autista è sceso dall’autobus ed è iniziata la lite, sfociata poi in una violenta colluttazione. La scena è stata immortalata dai passanti e diffusa sui social. «Non è normale, è da denuncia», aveva commentato un testimone, criticando il comportamento del conducente.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza