Istat, in Italia il 12% degli abitanti Ue. Ma il nostro Sud si sta spopolando

venerdì 27 aprile 13:08 - di Redazione

Se parlassimo della nostra Serie A di calcio staremmo ancora in lizza per un posto in Champion’s League, ma trattandosi della classifica demografica dell’Istat riferita alla popolazione dell’Unione europea, il quarto posto dell’Italia – alle spalle di Germania, Francia e Regno Unito – impone una lettura in controluce. Rappresentiamo – e non è poco – ancora il 12 per cento degli oltre 511 milioni di abitanti dell’Ue, ma con tendenza a diminuire per via del bassissimo tasso di natalità e per effetto dello spopolamento del Sud del Paese, con l’emigrazione di ritorno dei suoi giovani verso il Nord e verso l’estero. Oltre un terzo della popolazione italiana è concentrata in tre regioni: Lombardia, Lazio e Campania. Con riferimento alle quattro grandi ripartizioni geografiche, il Mezzogiorno è l’area più popolata del Paese, ma è anche quella che ha perso più popolazione rispetto all’anno precedente.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza