Immigrazione violenta, algerino rapina e terrorizza 2 inglesi: le urla richiamano gli agenti

domenica 22 aprile 20:00 - di Redazione

Succede anche questo in giro per Roma, in un pomeriggio del weekend pigro e assolato come tanti, ma che probabilmente due turisti inglesi in visita nella Città Eterna, difficilmente dimenticheranno. E del resto, succede sempre più spesso, nella capitale come nelle piccole e grandi città del Belpaese, che l’altra faccia dell’immigrazione riveli il suo aspetto più turpe, quello più pericoloso e incontrollabile, e imprima il suo marchio criminale a caratteri di fuoco. Come quello scolpito nella mente dei due malcapitati turisti inglesi a spasso per uno sette colli di Roma da un algerino 46enne, disoccupato e senza fissa dimora, arrestato dai Carabinieri della Stazione Aventino con l’accusa di tentata rapina.

Roma, algerino rapina e terrorizza due turisti inglesi

Lo straniero, liberamente a spasso per via Raimondo da Capua, ha pensato bene di rapinare una coppia di turisti inglesi, lui di 63 anni e lei di 50: e quando si dice che c’ha pensato, è vero. L’immigrato, infatti, dopo aver sporcato la maglietta dell’uomo preso di mira, probabilmente utilizzando uno spray con del liquido misto a cioccolata, si è avvicinato alla coppia e indicando i piccioni quali autori del gesto, si è proposto di aiutarli a ripulire la maglia. Li ha convinti a raggiungere l’atrio di un palazzo e lì ha cercato di rapinarli. Le urla dei due turisti hanno attirato l’attenzione di alcune persone, così come quella di una pattuglia dei Carabinieri che è subito intervenuta. L’uomo ha cercato di fuggire ma è stato bloccato ed arrestato. Le vittime hanno poi raccontato ai militari quello che era successo e la tecnica utilizzata dall’algerino per tentare di rapinarli. Lo straniero dopo l’arresto è stato trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Gio 23 aprile 2018

    Che sia maledetto l’algerino e chi lo ha fatto entrare in Italia. Basta con questa feccia. Cacciamoli via tutti a calci in bocca.

  • In evidenza