Francia, individuate ben 416 persone che hanno finanziato l’Isis

giovedì 26 aprile 17:15 - di Redazione

A quanto pare la Francia agisce a 360 gradi contro il terrorismo: non solo con l’attività di prevenzione ma anche con indagini finanziarie. La giustizia francese ha identificato negli ultimi due anni ben 416 persone che hanno finanziato lo Stato Islamico. La ha rivelato il procuratore di Parigi François Molins, competente per l’antiterrorismo, in un’intervista a Franceinfo in occasione della conferenza internazionale “No money for Terror” che si conclude oggi nella capitale francese. Grazie ad un lavoro di “coordinamento con i servizi di informazione finanziaria”, ha spiegato Molins, sono stati identificati 416 finanziatori in Francia, ma anche 320 “collettori”, soprattutto in Turchia e Libano, che inviavano il denaro raccolto a jihadisti in Siria e Iraq. E il presidente Macron ribadisce la posizione sul terrorismo: Emmanuel Macron ha infatti evocato la storia comune di Francia e Stati Uniti – a cominciare dal sostegno francese alla guerra rivoluzionaria americana – nel suo discorso dinanzi al Congresso americano. “I nostri valori condivisi, di tolleranza, libertà e uguali diritti” hanno unito la Francia e gli Stati Uniti durante il XX secolo durante la prima e la seconda guerra mondiale e la guerra fredda. “Ora ci appoggiamo a quella forza per combattere i gruppi terroristici”, ha detto il capo dell’Eliseo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza