Entro un anno il vaccino contro il cancro: «Funziona senza chemioterapia»

sabato 28 aprile 15:41 - di Fortunata Cerri

Il sogno di un vaccino contro il cancro presto potrebbe diventare realtà. Grazie a uno studio effettuato da un’equipe guidata dal professore Ronald Levy della Stanford University, entro un anno sarà disponibile un nuovo vaccino che potrà salvare la vita molte persone. Gli esperimenti condotti sui topi hanno dimostrato che il 97% dei tumori del sangue è regredito grazie a un mix di farmaci e probabilmente entro fine anno partiranno le sperimentazioni sugli esseri umani con linfoma di basso grado. Con questo vaccino, come riporta il Messaggero,  si potrà evitare la chemioterapia e gli effetti collaterali dovrebbero essere solo febbre e dolore locale nel punto in cui viene iniettato il liquido. Il medicinale agisce sul sistema immunitario e combatterebbe le cellule tumorali fino ad ucciderle. La speranza è che gli esiti delle sperimentazioni possano essere positivi, in questo caso potrebbe entrare in commercio già entro un anno o due.

Vaccino contro il cancro, soddisfatto l’autore della ricerca

Ronald Levy si è detto soddisfatto ma ammette che ci sono ancora alcuni passaggi da mettere a punto. Con questo vaccino il cancro verrà reso più riconoscibile dal sistema immunitario che sarà quindi in grado di attaccarlo e rimuoverlo. Ovviamente la speranza è che si possa estendere a diversi tipi di tumore in modo da poter rendere questo tipo di malattia sempre meno spaventosa. Le sperimentazioni umane coinvolgeranno 35 pazienti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Gabriele 28 aprile 2018

    L’immunoterapia contro ben determinate tipologie di cancro e’ gia una realta’ da moltissimi anni. Trovo un po semplicistico trattare questa materia in modo cosi approssimativa senza nemmeno citare le referenze!

  • In evidenza