Cinque Stelle, brutale sincerità di Cacciari: «Hanno fatto una figura di m…»

lunedì 30 aprile 18:28 - di Redazione

Quando ci vuole, ci vuole. E, se è un filosofo a parlare, lo schiaffo risulta anche più sonoro.  «Se si tornasse al voto potrebbe cambiare qualcosa: i Cinque Stelle hanno fatto una figura di merda, la loro posizione di poter fare il governo con uno o con l’altro purché con la premiership di Di Maio non gli ha fatto fare un figurone. Basta vedere i risultati, anche in Friuli». Ospite di Giorgio Lauro e Geppi Cucciari a Un Giorno da pecora, Massimo Cacciari fotografa così la situazione politica dopo il niet di Renzi ai 5 Stelle e il successo della Lega in Friuli. Il filosofo veneziano “fotografa” soprattutto lo stato confusionale in cui si trovano oggi i grillini.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Mauro 3 maggio 2018

    Se torniamo al voto probabilmente non arrivano al 20%. Peccato se bimbo minchia avesse cercato di fare il governo con Salvini alcune cose sarebbero già cambiate (Difesa personale e Fornero). Purtroppo invece difficilmente cambieranno anche pechè adesso il Berlusca si sente più forte e spinge per un governo con il PD o parte di esso, e cosi le cose non cambieranno.

  • Enrico 2 maggio 2018

    Cacciari, anche se non sono sempre d’accordo con lui, è l’unico sinistro che rispetto perché dice le cose come stanno senza guardare in faccia a nessuno.

  • Laura Prosperini 2 maggio 2018

    a prescindere dalle opinioni di personaggi più o meno conosciuti, ho l’impressione che sia ulteriormente aumentata la presenza, nelle varie tv, di “certi” sinistri personaggi a danno dei nuovi (più o meno capaci)
    non credo sia giusto doversi sorbire ogni singolo giorno, e più olte, sempre personaggi del (non)pensiero unico, sconfitti palesemente in ogni nuova votazione.
    I cittadini non dico non vogliono essere governati da costoro e quindi non vogliono vederli esprimere loro opinioni ritenute deleterie per il popolo (maggioranza) dei cittadini.
    Basta con questi opinionisti (èiù o meno qualificati) e sopratutto basta con le loro (misere) idee non vogliamo neanche èpiù ascoltarli.

  • NOEURO 2 maggio 2018

    Gentile Giulia Piacentini……. I 5s (quelli di Dimaio) sono inadatti all’Italia ma funzionali alla UE…….
    un saluto!!!

  • Francesco Paolo d'Auria 1 maggio 2018

    anche io sono d’accordo.. ma, chissa’ perche’? nessun oppositore ha mai fatto rimarcare il fatto che i 5stelle dicono di non tenere alla poltrona.. ma poi “o scugnizzo” giggino si aggrappa a quella di priimo ministro come se gli fosse stata consegnata dal Padreterno in persona.. E anche gli altri ministri.. perche’ non se ne parla? volendo fare il “cambiamento” … chi sarebbero gli artefici del cambiemento? oltre giggetto prime minister gli altri chi sarebbero? Firmiamo il contratto e poi si vedra’! Mi sembra tutto una grande putatnata.. Avevano fatto lapresentazione dei ministri, comunicata al Quirinale, prima di vincere le elezioni.. ora che si è rivelata una vittoria di Pirro.. cosa ne é di quel governo fantasma che, nella mente di giggetto, dovrebbe realizzare il “cambiamento” che nessuno ha ancora capito cosa sia visto che il redditoecc. è una puttanata, la Fornero non se ne parla.. Una pagliacciata nella migliore tradizione dell’Opera Buffa! Beh siamo in Italia, anzi siamo a Napoli, patria di eduardo … “adda passà a nuttata”!

  • Sergiuslictor 1 maggio 2018

    Intelligenti questi 5stelle, intelligenti….veramente intelligenti.

  • bruno 1 maggio 2018

    Ci sarebbe da scompisciarsi dalle risate. Di Maio ha creduto sino a ieri di essere il portabandiera delle verità politiche, dell’etica e della buona politica. Oggi si ritrova tra le mani Fico che cerca di districarsi tra i meandri di una colf che non è colf ma solo un’amica di casa. Volevano fare i Robespierre della situazione e si ritrovano ad essere dei poveri politicanti senza nemmeno aver imparato l’arte della politica . La gente, il popolo, si sta accorgendo a poco a poco di quanto sia monumentale il bluff che i Di Maio, i Grillo, i Casaleggio hanno propinato agli elettori. Portiamo ancora un po’ di pazienza e potremo vedere lo schianto definitivo della spectre Casaleggio e Associati.

  • Mino 1 maggio 2018

    Brava redazione, però visto che seguite la trasmissione radiofonica “UN GIORNO DA PECORA” e premesso che al sottoscritto di giggino non frega niente, riportate anche gli sberleffi che un giorno si e l’altro pure (e non a torto)si porta a casa il puttaniere piduista PRIMATISTA MONDIALE DI GAFFE oppure li la cosa non ci tange?

  • anna maria 1 maggio 2018

    Per fare cosa a soli? ridurre l’Italia come Roma?

  • Giulia Piacentini 1 maggio 2018

    Per me fanno tutta questa tiritera per non andare a governare,sanno che non potendo mettere in pratica le promesse fatte li prenderebbero tutti a calci nel sedere.Sanno di essere inadatti sia per l’Italia che per l’Europa.

  • LUIGI PALLAVICINI 1 maggio 2018

    …………………e ci sono persone che non hanno ancora capito chi sono i pentastellati ! pazzesco

  • Pietro 1 maggio 2018

    Parole sante la chiara espressione di Cacciari.

  • Maurizio 1 maggio 2018

    I giochi di Renzi e Berlusconi sono al termine

  • E. Parri 1 maggio 2018

    Vale ancora il vecchio detto: ” A voli troppo alti e repentini sogliono i precipizi esser vicini “…

  • Angela 1 maggio 2018

    Non ci voleva mica un filosofo per sapere che i 5 stelle sono stati davverto imbarazzanti in queste ultime settimane.

    • Paolo 1 maggio 2018

      si ma il parere di una seria e onesta persona di sinistra come è sempre stasto Cacciari penso vada preso in considerazione anche da quelli che.. ..dopo trovano tutto scontato

  • Giusepoe 1 maggio 2018

    Son d”accordo Loro non sono I Migliori anzi Se governassero Ci porterebbero Al Default

  • eddie.adofol 1 maggio 2018

    questa è la tattica del m5s aprire la scatola di tonno, significa riavvicinare la dx e sx insieme a governo dei ladri loro vogliono governare da SOLI. PUNTO E BASTA.

    • Laura Bovati 1 maggio 2018

      Vogliono governare da soli, ma non ne hanno i numeri. L’unico motivo per cui hanno preso tanti voti è stata la promessa del reddito di cittadinanza. Quando gli elettori si sono resi conto che non avrebbero mantenuto …

    In evidenza

    contatore di accessi