Sgarbi contro il ponte Meier: lì diventi “finocchio”. Oggi passeggiata anti-omofobia

domenica 18 Febbraio 18:25 - di

Reazione polemica ad Alessandria dopo la lectio magistralis di Vittorio Sgarbi in città, durante la quale, martedì sera, il critico d’arte ha duramente criticato il ponte Meier con queste parole: «Il ponte nuovo l’ho visto. Puoi anche fare la passeggiata a piedi romantica. Su quella cagata di ponte diventi finocchio; sei lì con una ragazza e dici: “No mandami Filippo”, perché ti si inverte il cervello. L’ho percorso e ho avuto per un attimo un brivido omosessuale. Essere omosessuali è bellissimo se uno è predisposto. Sul ponte improvvisamente senti questa frescura che ti prende: è il ponte che determina una alterazione sessuale degli ormoni normali».

Così stamattina è stata organizzata dalla’associazione Lgbt cittadina, Tessere le identità,  una passeggiata contro l’omofobia cui hanno preso parte circa cento persone: “Sappiamo- ha detto la presidente dell’associazione, Stefania Cartasegna –  che la cultura del rispetto utilizza strade molto differenti per diffondersi e siamo certi che Alessandria non abbia bisogno di professori omofobi e misogini per raccontare la storia di un ponte”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Francesco Ciccarelli 18 Febbraio 2018

    Così gli invertiti confermano le parole di Sgarbi: non conosco il ponte in questione, ma di sicuro d’ora in poi ci passeggeranno solo i deviati!