Netanyahu a Monaco mostra il pezzo del drone iraniano abbattuto (video)

domenica 18 febbraio 18:48 - di Redazione

Il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu ha detto che non esiterà ad intervenire contro l’Iran, e non solo contro i suoi alleati in Medio Oriente, se ciò si rivelasse necessario. “Se necessario interverremo non solo contro gli alleati dell’Iran, ma contro l’Iran stesso”, ha detto il primo ministro, ribadendo che “Teheran rappresenta la più grande minaccia per il mondo”. Brandendo un frammento di quello che dice sia un drone iraniano abbattuto questo mese dopo un’incursione nello spazio aereo israeliano, Netanyahu ha dichiarato alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco che “Israele non permetterà al regime iraniano di stringere un cappio al nostro collo”. “L’Iran non è una minaccia solo per noi, ma anche per voi”, ha detto ai partecipanti della conferenza.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • smeyer 1 marzo 2018

    Putin sa bene che Israele ritiene la destabilizzazione degli Stati confinanti come condizione indispensabile della sua sopravvivenza e l”attacco al regime iraniano un”evento inevitabile. Ma è anche possibile che il leader russo, vinta ormai la guerra in Siria, cerchi di prendere le distanze dagli alleati per accreditarsi come arbitro “super partes in previsione di un accordo generale relativo all”area mediorientale. Considerata la politica aggressiva di Israele potrebbe sembrare un”ingenuità, ma Putin di questi errori ne ha già commessi. Basti pensare a quando ha permesso agli americani di impiantare proprie basi nell”Asia Centrale nel 2001 in vista dell”attacco all”Afghanistan o di come i suoi servizi segreti si sono fatti sorprendere dalle rivoluzioni colorate in Ucraina e in Georgia, orchestrate dalla CIA. Le ingenuità di Puti hanno permesso agli USA di arrivare a ridosso dei confini nudi e crudi della Russia, speriamo la smetta di cercare di compiacere americani e israeliani.

    • Redazione 1 marzo 2018

      Egregio Sig. Smeyer, siamo stati costretti a togliere un ref-link che Lei ha inserito andando contro le regole di questa comunità. La prossima volta saremmo costretti a cancellare il messaggio.

  • 18 febbraio 2018

    Let’s remember that it was not Israel to start the wars, he is a leader who wants peace…unfortunately you are surrounded by countries which want to destroy your freedom and the right to live in that forsaken area…I wish Italy had a leader as astute as Netanyahu, instead of the circus clowns of Italy.

  • 18 febbraio 2018

    Netanyahu, a great man!! A true defender of Israel’s right to live in peace.

  • Massimiliano di Saint Just 18 febbraio 2018

    Bibi sembra Kruschev all’ONU che alza la scarpa. Che figura! Quand’è che diventa premier Tzipi Livni per poter sperare in una equa soluzione in Medio Oriente, Siria e Golan compreso?

  • In evidenza

    contatore di accessi