Intervento a gamba tesa dell’Ue: «Voto italiano rischio politico per l’Europa»

16 Gen 2018 13:57 - di Mariano Folgori

Ennesimo intervento a gamba tesa dell’Ue: i potentati europei tornano a lanciare minacciosi messaggi agli elettori italiani «Il voto italiano un rischio politico per l’Unione europea»: è questa l’odierna esternazione del commissario agli Affari economici della Ue Pierre Moscovici. «L’Italia – ha detto – si prepara ad elezioni il cui esito è quanto mai indeciso. Quale maggioranza – si è chiesto – uscirà dal voto?» di marzo. «Quale programma, quale impegno europeo? In un contesto in cui la situazione economica dell’Italia non è certamente la migliore al livello europeo, felice chi potrà dirlo…».

È fin troppo evidente l’obiettivo Ue di rivedere Gentiloni a Palazzo Chigi, o comunque una soluzione politica in continuità con i governi non eletti dal popolo, da Monti all’attuale premier. Poiché Pd e cespugli di centrosinistra la maggioranza se la sognano, il messaggio non tanto subliminale dell’Ue è quello di un invito alle larghe intese e a inciucio vari.

Moscoviti non perde nemmeno l’occasione di attaccare il candidato del centrodestra alle Regione Lombardia Attilio Fontana sulla «Parole scandalose» , tuona il commissario europeo, che critica anche la proposta di Di Maio di far ignorare il vincolo di bilancio del 3% nel rapporto debito Pil. Ma, in quest’ultimo caso, Moscovici fa in fondo il suo mestiere di “vigile” europeo dei conti pubblici continentali. Per il resto, le vere “parole scandalose” sono le sue.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Lorenza ceccaroni 17 Gennaio 2018

    Se questa volta non vince la destra siamo allo sfascio più completo, la vita in Italia sarà invivibile perché subiremo sia le decisioni del nostro governo che quelle dell Europa. Francamente ho pAura che i conteggi vengano manomessi. Mai come questa volta è necessaria la presenza di rappresentanti delle correnti di destra durante i conteggi delle schede nei vari seggi.

    • Fyore 18 Gennaio 2018

      6vero è la nostra ultima occasione se vince la sinistra (con brogli) o è rivoluzione violenta o l’ Italia sparisce

  • giorgio 17 Gennaio 2018

    mai una volta che codesti “gnomi” si facciano i fatti loro; non hanno ancora compreso, ed e’ veramente strano, che cosi’ facendo portano acqua agli altri mulini, ancorhe’ non ve ne sia soverchia necessita’ visto l’andazzo attuale. Le ultime poi sono eclatanti, due su tutte: persone che fabbricavano permessi di soggiorno falsi per immigrati clandestini, le baby gang. E pensare che il ministro degli Interni aveva, poco tempo fa, affermato che la situazione reati e criminalita’ era buona.

  • Aurora De palma 17 Gennaio 2018

    se siamo in questo stato pietoso lo dobbiamo proprio a quei potenti che lo hanno costruito. l Ue nn e’ la nostra condizione primaria. se il Consiglio Europeo si decide a fare dell ITALIA una nazione integrale integerrima fattrice di benessere e con una sua individualita’ forte ed espressiva quanto consolidata ed importante, accanto e nn di lato o DIETRO le altre nazioni, ed in una condizione di UNIONE A TUTTI I LIVELLI e nn solo Banche e benessere per pochi, saremo ben felici di appartenervi. voi europa ci avete traditi

  • ADRIANO AGOSTINI 17 Gennaio 2018

    Ha paura per la sua poltrona…

  • amerigo 17 Gennaio 2018

    Mai un “raccattato” che si faccia i cavoli propri, poi con quel cognome è tutto un programma

  • Giuseppe Forconi 17 Gennaio 2018

    Pierre Moscovici, un nome che e’ tutto un programma. Cosa vuole interferire nelle elezioni italiane. Quale e’ tutto questo strano interesse della UE sull’Italia ? La esaltano da una parte e la interrano dall’altra. C’e’ forse qualche inciucio tra la EU e gli sbandati partiti italiani, tali come PD,Verdi,5 Stelle,PCI,Uniti e Liberi e tanti altri ? Per una volta , cari italiani, sappiate votare il 4 Marzo. Auguri.

  • Gianni 16 Gennaio 2018

    Be visto il cognome Moscovici deriva da Mosca?

  • SUGERITI DA TABOOLA