Pirozzi: «Scendo in campo, la gente me lo chiede». Meloni plaude, però…

giovedì 9 Novembre 18:13 - di

«Sulla spinta della gente comune e dei sindaci ho deciso di candidarmi alla guida della Regione Lazio con una lista civica aperta a tutti, perchè sono convinto che l’Italia deve essere rappresentata dai sindaci». Con questo annuncio il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi scende ufficialmente in campo per le Regionali del Lazio, come già era emerso da indiscrezioni nelle scorse settimane. Pirozzi ha annunciato la sua candidatura a Settegiorni, la trasmissione di Rai Parlamento condotta da Susanna Petruni che andrà in onda sabato mattina alle 7 su Rai Uno.

Immediata la reazione di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, prontamente informata da Pirozzi, con il quale il legame è solidissimo: «Quando stamattina Sergio Pirozzi mi ha chiamato per preannunciarmi la sua discesa in campo per la presidenza della Regione Lazio gli ho subito detto che non potevo certo essere contraria, visto che Sergio fa parte dell’assemblea nazionale di Fratelli d’Italia ed è un simbolo per gli abitanti delle zone colpite dal terremoto. Tuttavia gli ho anche detto che è indispensabile, per il successo della sua o di qualunque altra candidatura nel campo del centrodestra, garantire l’unità della coalizione. Nelle prossime settimane, dunque, incontreremo gli alleati per valutare insieme la soluzione migliore per mandare a casa la sinistra e battere l’inconcludenza del M5S», ha commentato Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia.

Nei giorni scorsi, secondo indiscrezioni, Silvio Berlusconi avrebbe maturato l’idea di candidare per il Lazio, a capo di una coalizione di centrodestra, il giornalista di Mediaset e conduttore di Matrix Nicola Porro, preferito al collega Paolo Liguori ma nel solco dell’ascesa politica di Giovanni Toti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *