Nuove accuse contro Kevin Spacey: “È come Weinstein, ma lui molesta i giovani”

mercoledì 1 Novembre 11:40 - di

«Ho avuto un paio di incontri sgradevoli con Kevin Spacey. Se fossi stato una donna, probabilmente non avrei esitato a qualificare questi incontri come “molestie sessuali”. Bastava essere un maschio sotto i trent’anni per subire le attenzioni del signor Spacey e perché lui si sentisse libero di toccarci». Lo scrive sulla sua pagina Facebook l’attore messicano Roberto Cavazos, documentando nel dettaglio ciò che nel mondo del teatro e dello spettacolo “era sulla bocca di tutti”. «Lui e Weinstein sono uguali. Non mi stupirei se uscissero contro Spacey lo stesso numero di accuse. Lui è accusato di aver molestato un bambino di 14 anni. A Londra quando era direttore dell’Old Vic Theatre, ne ha molestati parecchi. E lo sapevano tutti». Spacey è stato direttore artistico dell’Old Vic di Londra dal 2004 al 2015.

Molestato da Kevin Spacey

Robert Cavazos

Spacey e il provino con lo champagne

L’accusa dell’attore messicano è circostanziata: «Non ricordo più quanti ragazzi mi hanno raccontato la stessa storia: Spacey li invitava a incontrarsi con lui per «parlare delle loro carriere». Quando arrivavano a teatro, lui aveva preparato il rendez-vous con tanto di champagne sul palco. Ogni storia cambiava nei preliminari, ma la tecnica di Spacey era sempre la stessa. Più spesso Spacey si trovava nel camerino del suo teatro, molestando chi gli aggradava. È così che mi ha molestato la seconda volta. L’ho fermato subito, ma so di alcuni che per non mettere a rischio la loro carriera hanno subito».

Netflix cancella la serie tv con Kevin Spacey

Le conseguenze per la carriera di Spacey non sono tardate ad arrivare. Netflix ha infatti annunciato che la sesta stagione di House of Cards, la serie tv sugli intrighi di potere della politica americana sarà l’ultima. Debutterà nel 2018 e si comporrà di 13 episodi che segneranno la fine del politico del Partito Democratico interpretato da Kevin Spacey.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *