Giletti, la sfida con Fazio inizia con Lele Mora: «Nella vita ci vuole coraggio»

giovedì 2 Novembre 10:35 - di

Affermare che Massimo Giletti voglia prendersi una rivincita sulla Rai che lo ha allontanato in malomodo è dire poco. L’ex anchorman dell’Arena è pronto a scendere nell’agone televisivo mettendo in campo l’artiglieria pesante. Domenica 12 novembre Giletti tornerà in video alla corte di Urbano Cairo su La7 in un talk show che promette fuoco e fiamme. Il nome del programma è ancora tenuto gelosamente segreto, nonostante i siparietti tra Giletti e Mentana che stanno trainando la nuova creatura della rete, di cui almeno fino a venerdì non è dato conoscere il titolo. Anche se, secondo i rumors potrebbe contenere il termine Arena, il fortunato contenitore attraverso il quale ha portato avanti le sue battaglie super partes: troppo per il servizio pubblico di questi tempi… Allora il guanto di sfida direttamente gettato a Fabio Fazio. Stessa fasci oraria. Giletti andrà in onda di domenica, contro un Che tempo che fa in grande crisi. «Sarà come Davide contro Golia, però nella vita bisogna avere coraggio», aveva  detto Giletti al Corsera, pochi giorni fa. Intanto Giletti sta preparando ad ospiti di peso. Si inizierà con Lele Mora.

Giletti sfida la Rai: al via il 12 novembre

Sembra che qualcuno stia remando contro e da rumors pare che tanti ospiti stiano declinando a sorpresa il suo invito dopo averlo inizialmente accettato. Che ci sia un diktat non scritto?  Vedremo strada facendo, fatto sta che domenica 12 novembre , data della prima puntata di Giletti su La7 partirebbe col vento in poppa: lo stop del campionato di Serie A dà una gorssa mano al conduttore torinese. Se il suo nuovo talk show dovesse andare oltre la media di rete – il programma più visto in prime time su La7 fa intorno al 5% – sarebbe già un successone. Giletti non avrà il traino del Faccia a Faccia di Giovanni Minoli che , sempre di domenica, duellerà all’ ora di pranzo, con Rai3, con  ½ ora in più di Lucia Annunziata. Insomma, venti di guerra, venti di duelli. E Giletti scalda i muscoli. Con una voglia matta di «dare voce alla gente che la domenica è stata messa a tacere, quei 4 milioni di telespettatori che mi hanno sempre seguito… Per me quel giorno», ha dichiarato Giletti, «ha anche un valore etico più forte degli altri».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *