Tornano i sassi dal cavalcavia: paura per un camionista a Milano

lunedì 30 ottobre 9:32 - di Redazione

Il sasso arriva improvviso e inaspettato e il parabrezza del camion si frantuma. Paura per un camionista di Canegrate alla guida, che stava percorrendo l’autostrada A8 vicino al cavalcavia di Milano quando è stato colpito intenzionalmente da una sassata.

Una stupida e mortale moda che ciclicamente ritorna e che per fortuna stavolta non ha provocato danni all’integrità delle persone.  «È successo verso le 15 – spiega Fabrizio Cecchetto ascoltato dal Giorno -. Stavo tornado da Cernusco sul Naviglio e mentre ero giunto allo svincolo sulla Milano Laghi, dopo aver girato per procedere per Legnano, ho visto un ragazzino di circa una dozzina di anni fermo prima del nuovo cavalcavia realizzato per Expo. Ad un certo punto vedo la sua mano alzarsi e lanciare un sasso che impatta con il parabrezza dell’autocarro guidato da me. L’impatto è stato spaventoso e i cocci del parabrezza hanno invaso l’abitacolo senza ferirmi. Mi sono subito fermato».

Vent’anni fa per un sasso lanciato dal cavalcavia della Cavallosa (autostrada Torino-Piacenza) morì una donna, Maria Letizia Berdini. Il tragico epilogo del gesto sconsiderato di una banda di vandali annoiati. La speranza è che non si ripetano lutti del genere.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica