Spiaggia fascista? Lì la nostalgia non è reato: chiesta l’archiviazione

4 Ott 2017 19:29 - di Robert Perdicchi

Tanto rumore per nulla. Per settimane, a luglio, si era parlato di quella spiaggia veneta di Punta Canna che il proprietario, Gianni Scarpa, aveva allestito in ricordo nostalgico del Ventennio e del Duce con foto e frasi di Mussolini. “Repubblica” ne aveva fatto un caso nazionale, denunciando un possibile reato di apologia di fascismo, i compagni si erano scatenati invocando l’intervento duro dello Stato contro i fans di Mussolini in costume di bagno. Fu aperta un’inchiesta, prima dell’estate, e oggi si viene a sapere che è stata anche chiusa.

Sulla spiaggia fascista di Punta Canna solo “opinioni”

Nessun reato, niente apologia di fascismo, Gianni Scarpa ne esce pulito dopo mesi di pubblicità negativa e di caccia all’uomo nero. Per il pm si è trattato di «articolazione del pensiero»: il titolare del lido, con le foto di Mussolini, i richiami all’ordine e alla disciplina e le minacce di menare chi noj si comporta bene, non ha commesso alcun reato. Ora i giudici dovranno decidere se procedere o meno con l’archiviazione ma l’esito appare scontato. Nei mesi scorsi Scarpa era stato letteralmente assediato da chi gli contestava l’utilizzo di icone e slogan fascisti nel suo lido di Chioggia, fino al punto da essere costretto a spiegare di non essere fascista, “ma amante della pulizia, dell’ordine e della disciplina”. Sottolineando, però, che a casa mia “sono liberissimo di esprimere le mie idee”. C’era stato anche un blitz della Digos e un’ordinanza del Prefetto che stabiliva la rimozione di tutti i riferimenti al fascismo e Scarpa era stato indagato, poi era arrivata anche la legge Fiano a rincarare le possibile accuse. Oggi arriva la notizia che si va verso l’archiviazione: la Fiano non è ancora legge, ma di sicuro non è stata violata – a detta del procuratore capo, Bruno Cherchi, e del sostituto procuratore, Francesca Crupi – la più antica legge Scelba. Ora, forse, si inventeranno qualche altro reato per poter praticare un po’ di antifascismo invernale…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA