Berlino, sospetto jihadista aveva armi e munizioni: «Era pronto ad agire»

mercoledì 25 ottobre 10:13 - di Redazione
berlino polizia tedesca

Una indagine durata mesi e un blitz scattato quando è apparsa «una più forte propensione ad agire». La polizia tedesca ha arrestato a Berlino un sospetto estremista islamico, temendo che fosse pronto a entrare in azione.

Diverse perquisizioni a Berlino

Oltre all’arresto sono state eseguite diverse perquisizioni nelle zone di Reinickendorf e Charlottenburg-Wilmersdorf. Gli agenti hanno rinvenuto armi e grossi quantitativi di munizioni, che sono stati sequestrati. Secondo fonti investigative, c’era il serio rischio che potessero essere usate in attacchi a breve termine, anche se – è stato precisato – le autorità non erano a conoscenza dell’esistenza di piani specifici.

 Le indagini che hanno portato all’arresto

Al sospettato di Berlino si è arrivati attraverso le indagini su un altro caso: subito è emerso che l’uomo poteva avere accesso ad armi anche da guerra e il raid è scattato nel momento in cui si è riscontrata la concreta possibilità che stesse per entrare in azione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica