Abusa di una 14enne: stavolta l’orco ha il volto dell’animatore di un villaggio

venerdì 27 ottobre 13:10 - di Martino Della Costa

Ecco l’ultimo volto dell’ennesimo orco pronto ad abusare di una ragazzina fragile e inesperta, vittima due volte do un aguzzino capace di raggirare e fare violenza, di ferire nel corpo come nell’animo. Un mostro che la cronaca degli ultimi mesi ha ritratto in diverse sembianze – maestro di arti marziali, vicino di casa, parente, amico, nemico sconosciuto – ma dietro le diversità identità nasconde sempre un unica faccia: quella del male.

Abusa di una 14enne: arrestato animatore di un villaggio

E allora, con l’accusa di atti sessuali con una minorenne in un villaggio turistico, questa volta a salire ai disonori della cronaca è R.L., 22enne animatore di un villaggio della fascia costiera del Salernitano, originario della provincia di Cosenza, arrestato dai Carabinieri della compagnia di Sapri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Vallo della Lucania. Le indagini sono state eseguite dal Nucleo operativo della compagnia Carabinieri di Sapri e coordinate dalla Procura di Vallo della Lucania, agli ordini del procuratore Antonio Ricci. Tutti professionisti al lavoro sul caso dell’ultimo sexual offender, individuato e rintracciato dagli investigatori che hanno accertato come, quando e dove l’animatore ha compiuto atti sessuali con una ragazzina di età inferiore ai 14 anni. Fatti che trovato riscontri rinvenuti dai Carabinieri su dispositivi in possesso dell’indagato, condotto nel carcere di Castrovillari. Su di lei le indagini proseguono, allo scopo di verificare l’esistenza di eventuali altri episodi, di eventuali altre vittime, abusate dall’orco, ancora una volta annidato dietro l’angolo…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica