L’assessora grillina (nella Roma da paura della Raggi) si getta sui film horror

martedì 19 Settembre 13:12 - di

Marina Loi ci aveva provato a scendere in politica ma poi ha preferito tornare al suo vero lavoro di attrice, con un passato anche importante e un futuro in un film horror prodotto in Italia e ispirato ai classici di Dario Argento, con la musica di Claudio Simonetti, storico componente dei Goblin. Marina Loi ha lasciato in estate l’incarico di assessore alla Scuola, alla Cultura e alle Politiche giovanili dell’XI Municipio, quello dello storico quartiere di Monteverde, governato dai grillini ma in linea con lo sfascio e l’incuria che caratterizza la gestione dell’intera Capitale guidata dal sindaco a Cinquestelle Virginia Raggi.

Secondo Repubblica Marina Loi parteciperà al film The Antithesis diretto dal giovane Francesco Mirabelli, una pellicola che racconta la storia di una geologa chiamata a indagare su i cambiamenti climatici e  su fenomeni di sbalzi di temperatura. E magari anche sulle famigerate scie chimiche su cui i grillini sono maestri di cospirazione. “Aveva accettato l’incarico del M5S- scrive Repubblica – , chiamata da un suo ex studente e tutt’oggi consigliere nel municipio XI, Gianluca Martone. Poi, prevalentemente per la voglia di tornare a fare arte in senso stretto, ha lasciato scoperto l’assessorato alla Scuola, a poche settimane dalla riapertura degli istituti». Una decisione, quella di defilarsi alla vigilia dell’inizio dell’anno scolastico, politicamente da Oscar per l’horror…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica