Referendum, mercoledì convegno di FI a Roma a sostegno del “No”

lunedì 3 ottobre 15:31 - di Redazione

“#qualecentrodestra? Referendum? Certamente No! Un contributo di idee per riforme vere”. È il tema del convegno che mercoledì, dalle ore 15, si terrà alla sala Capranichetta in piazza Montecitorio 131 a Roma. Ad organizzarlo i deputati di Forza Italia Basilio Catanoso, Fabrizio Di Stefano, Alberto Giorgetti, Pietro Laffranco, Roberto Occhiuto, Paolo Russo e Carlo Sarro.

Referendum, FI: dobbiamo mobilitarci per il “No”

«Ci troviamo alla vigilia – spiegano gli azzurri – di un appuntamento elettorale, il referendum costituzionale, per il quale dobbiamo mobilitarci per il “No”, non solo perché rappresenta un voto contro Renzi, ma soprattutto perché il centrodestra è in grado di proporre, come lo ha già dimostrato in passato, una riforma vera, adatta a ridisegnare strutturalmente e in positivo la nostra Carta Costituzionale». L’appuntamento romano, dicono ancora i promotori dell’iniziativa, «vuole dunque essere un punto fermo per ribadire il “No” chiaro e convinto alla cattiva riforma della Costituzione Renzi-Boschi, ma anche un momento di incontro e confronto per mettere sul tavolo le proposte del centrodestra unito di governo: i tanti “sì” che quest’area politica è in grado e vuole dire per i cittadini e per il Paese».

«L’invito è aperto a tutto il centrodestra»

«Nel luglio scorso – spiega Di Stefano, tra i promotori dell’iniziativa – diversi di noi presero parte al Capranichetta all’incontro “#qualecentrodestra? Un contributo di idee per tornare a vincere”. Un’occasione utile e positiva per ritrovarci e avviare riflessioni sul futuro della nostra area politica. Adesso è il momento delle riforme, di quelle sbagliate di Renzi e di quelle che noi, come centrodestra, vogliamo realizzare quando torneremo a governare il Paese. Naturalmente, dunque, l’invito è rivolto non solo a esponenti di Forza Italia, ma a tutte quelle formazioni politiche che in passato e, ne sono certo, in futuro faranno parte della coalizione che sfiderà la sinistra alle elezioni politiche».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi