I fondi di caffè: ecco perché sarebbe meglio non buttarli, ma riciclarli

martedì 19 Aprile 19:00 - di

I fondi di caffè non andrebbero mai buttati. Non servono solo a fattucchiere che vogliono leggerci il futuro, ma hanno tante altre utili funzioni. Eccone alcune. I fondi di caffè possono essere riutilizzati in cucina per la preparazione di alcune ricette regionali. Nella famosa torta Barozzi, per esempio, tra gli ingredienti compaiono proprio i fondi di caffè. Non sono obbligatori, ma sono quel trucchetto in più che rende questa torta al cioccolato davvero speciale, con un leggerissimo retrogusto amaro e tostato. Ma i fondi di caffè, come il bicarbonato di sodio, hanno anche il potere di assorbire i cattivi odori all’interno del frigorifero. Vi basterà riporne alcuni cucchiai in un piccolo contenitore di vetro e gli odori sgradevoli scompariranno in un attimo. Vale anche per ambienti piccoli e chiusi come scarpiere e sgabuzzini. Sempre a proposito di odori poco piacevoli, basta strofinarsi le mani con la polvere di caffè dopo aver pulito il pesce o tagliato aglio e cipolle e immediatamente l’odore svanirà. Con la polvere avanzata è possibile anche trasformare del comune detergente per i piatti in una crema abrasiva da utilizzare per la pulizia di superfici dure o per rimuovere lo sporco ostinato da pentole e fornelli. Basterà aggiungere del caffè in polvere, anche già utilizzato e lasciato asciugare, ad una piccola quantità di detersivo ed amalgamare prima dell’uso. Ma con i fondi di caffè si può anche arricchire il compost o il terriccio da utilizzare per le piante al momento del travaso. Il caffè, infatti, è in grado di rilasciare azoto nel suolo. I nutrienti presenti nei fondi di caffè favoriscono la crescita e la fioritura di azalee, rododendri e cespugli di mirtilli. I fondi di caffè possono essere utilizzati anche per la coltivazione dei funghi. Il caffè è utile anche per la pulizia del caminetto perché trattiene la cenere e la rende più compatta e umida e per allontanare gli insetti, in particolare modo le formiche. Basta mettere un po’ di fondi di caffé a terra in prossimità di finestre e porte e in breve tempo gli ospiti meno graditi verranno allontanati. Infine, si può utilizzare il caffè anche per combattere la cellulite. Le più famose creme che aiutano a prevenire e ad eliminare la ritenzione idrica annoverano tra i loro ingredienti la caffeina, perché agisce positivamente nei confronti della circolazione capillare. I fondi di caffè, quindi, possono essere molto utili anche nella preparazioni di prodotti cosmetici homemade. Provate a preparare una crema naturale anticellulite mescolando del caffè in polvere o dei fondi di caffè asciutti con dell’olio di mandorle dolci. Massaggiate il composto ottenuto sui punti critici prima della doccia e i risultati vi stupiranno.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *