Expo celebra il “Panettone day”, in onore di una vera eccellenza italiana

mercoledì 7 ottobre 17:05 - di Redazione

A Expo 2015 arriva il Panettone day, in nome del dolce milanese più famoso del mondo: 5.000 panettoni sono stati distribuiti lungo Cardo e Decumano su iniziativa della Camera di commercio di Milano e dal Comitato dei Maestri Pasticceri. Vi hanno aderito duecento pasticceri e panettieri che hanno, che portano a Expo il panettone tipico della tradizione artigianale milanese. Da un’indagine della Università di Milano emerge che il panettone milanese batte i dolci internazionali e se ne parla all’estero quanto in Italia. Il 45% dei commenti in rete sul panettone è internazionale. Nel mondo, il panettone insieme al pandoro (27%) superano il Christmas Pudding. Sono oltre cinquemila le imprese attive nel settore dolciario in Lombardia. Danno lavoro a 23mila addetti su 151mila in Italia per un giro d’affari di oltre due miliardi di euro (su dieci in Italia). Si è svolta in serata una tavola rotonda alla sala Conferenze Media Center con il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, il commissario Giuseppe Sala, la presidente di Expo, Diana Bracco. Come è noto, il panettone è un dolce tipico italiano tutelato dal 2005 da una legge che ne specifica gli ingredienti e le percentuali minime per poter essere definito panettone. Sembra sia nato intorno al 1500, ai tempi di Ludovico il Moro, ma è solo alla fine del 1700, con la Repubblica Cisalpina, che si diffuse, per poi conoscere un successo che dura ancora oggi durante l’occupazione austriaca di Milano: pare che Metternich ne fosse golosissimo. Oggi se ne producono oltre cento milioni di pezzi, dei quali molti destinati all’export.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza