Dl Lavoro, Forza Italia chiede modifiche a un testo che considera “fornerizzato”

venerdì 2 Maggio 14:46 - di

Sono circa 700 gli emendamenti presentati in commissione Lavoro al Senato al decreto legge Poletti. Oggi è prevista l’illustrazione delle proposte di modifica mentre lunedì sarà dedicato alle votazioni. Il testo è atteso in Aula già martedì. In mattinata Forza Italia, in conferenza stampa, ha illustrato il proprio pacchetto di modifiche: basta con un sistema che “tutela solo i lavoratori-panda, quelli che le garanzie le hanno già”, è la sintesi. Del dl Poletti viene criticato “l’arretramento del testo durante l’iter alla Camera” e si sottolinea il proprio impegno a discutere nel merito. Il partito di Berlusconi, oltre alla detassazione per le nuove assunzioni, si dice pronto a sostenere la cosiddetta proposta Ichino che prevede di intervenire sul fronte dei contratti stabili introducendo un meccanismo di “garanzie crescenti”. Idea che convince Ncd ma non piace al Pd. «Le imprese – spiega la senatrice Fi Cinzia Bonfrisco – sono deluse dalla mancata riforma del lavoro. Dobbiamo fare in modo che la domanda e l’offerta possano incrociarsi e rendere ad esempio meno burocratico il sistema relativo all’apprendistato». «Il dl è stato “fornerizzato” – aggiunge la capogruppo azzurra in commissione Lavoro Alessandra Mussolini – dobbiamo aprire ai giovani e noi combatteremo per migliore il testo». E il capogruppo Gasparri lancia messaggi al Ncd: «Vediamo se vi sono parti della maggioranza capaci di mostrare coraggio e vediamo cosa sceglieranno tra la coerenza e la poltrona», dice, in riferimentoalle critiche avanzate da Ncd al testo dopo le modifiche approvate alla Camera.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *