«Taci oca…Sei un deficiente»: Sgarbi a CartaBianca attacca Giordano alla giugulare (VIDEO)

Scambio di vedute al vetriolo si trasforma in pochi secondi in feroce lite tra Sgarbi e Giordano in diretta tv. Un botta e risposta in onda su Raitre da far saltare le coronarie, quello che ieri sera è stato improvvisato a soggetto – e che soggetti – nello studio di CartaBianca, dove – tanto per rimanere nella metafora anatomica – Vittorio Sgarbi ospite del talk show condotto (nella puntata di ieri davvero a fatica) da Bianca Berlinguer, ha praticamente attaccato alla giugulare il giornalista Mario Giordano, uno dei suoi interlocutori in collegamento da Milano chiamato a intervenire sul dibattito in scaletta: l’arresto del sindaco di Riace, Mimmo Lucano

Lite tra Sgarbi e Giordano a CartaBianca: bagarre in studio

Come noto, il sindaco della cittadina calabrese è finito ai domiciliari per favoreggiamento all’immigrazione clandestina: al centro della discussione, dunque, sia il modello di accoglienza proposto dal primo cittadino lucano, sia le modalità con cui questo prototipo di ospitalità coatta è stato attivamente perseguito e giuridicamente declinato. Il critico d’arte, notoriamente non proprio un moderato nell’asserire le sue convinzioni e nell’argomentare punti di vista diversi – se non addirittura in contrasto – rispetto a quelli dell’antagonista di turno, dopo un veloce scambio di battute ha iniziato a dissentire con veemenza da chi rivendicava la legittimità del provvedimento anti-Lucano e, di conseguenza, non era d’accordo con la sua posizione difensiva. E dalla contrapposizione veemente alle grida e all’insulto, il passo è stato breve: così breve e incalzante da costringere la conduttrice a intervenire quasi fisicamente su Sgarbi, e incombendo dall’alto sul critico seduto, ha richiamato l’ospite su di giri a più miti pretese e atteggiamenti più consoni.

La Berlinguer, furiosa con il critico, interviene per riportare la calma

Grazie al tempestivo e furioso intervento della Berlinguer, dunque, la bagarre in studio sembra poter rientrare: ma l’illusione – scalfita appena dalla minaccia lanciata da Sgarbi di andarsene e abbandonare l’animato teatrino tv – dura poco: giusto lo spazio dei pacati interventi degli altri sgomenti ospiti sul palco – Furfaro e Giuli – e poi il siparietto riapre e l’occhio di bue (e la lucina rossa della telecamera ) tornano a puntare sull’infuocato duello Sgarbi-Giordano culminato in innovativi insulti lanciati dal critico al giornalista: abbandonato io vecchio e rassicurante “capra”, nello scontro di ieri Sgarbi si è affidato a un inedito “oca”, chiudendo con un durissimo «sei un deficiente». La Berlinguer risponde per le rime – allenata dai battibecchi con lo scrittore (ospite fisso del programma) Mauro Corona che l’ha attaccata durante qualche collegamento nelle scorse puntate – ma quel che è stato detto resta, registrato, e messo in onda…