L’Occidente arretra di fronte all’Islam: scompare la parola Pasqua dalle uova

sabato 31 marzo 14:02 - DI Robert Perdicchi

In molte scuole italiane, dove esiste una forte componente di etnia straniera, islamici in particolare, molti dirigenti scolastici già da alcuni anni hanno deciso di “neutralizzare” il più possibile il significato religioso della festività di Pasqua, che celebra la Resurrezione del Cristo. E le uova da colorare diventa spesso un rito gastronomico, ludico, più che spirituale. In Gran Bretagna sono già oltre, purtroppo: sono arrivati a cancellare la parola Pasqua dalle uova commercializzate nel Regno Unito, 70 milioni di prodotti “sbianchettati” per evitare di offendere i musulmani e comunque per non limitarne la vendita. Lo rivela il quotidiano britannico “The Sun”, secondo cui nove uova su dieci presenti nei supermercati inglesi, recheranno la scritta neutra “uova di cioccolato” o semplicemente “uova” invece di avere qualsiasi riferimento religioso alla Pasqua. La polemica infuria, ma secondo i grandi produttori di uova, “descrivendo  le uova ‘di cioccolato, si fa una descrizione più accurata del prodotto e dei suoi ingredienti”. Secondo il Giornale, che riprende l’articolo del Sun, già lo scorso anno, le autorità britanniche  avevano deciso di cancellare la Pasqua dalla tradizionale caccia alle uova, cambiano il nome da “Caccia alle uova di Pasqua” in “Caccia alle uova della Gran Bretagna”, eliminando il termine religioso per la prima volta in decenni.

E in Italia? Le grandi catene commerciali già da anni vendono uova di Pasqua senza alcun riferimento all’evento religioso, soprattutto perché sono impacchettate in involucri che richiamano cartoni animati o personaggi per bambini che possono essere venduti tutto l’anno. In quelle artigianali, invece, come quella mostrata in foto, la tradizione e l’osservanza religiosa resiste, anche a costo di pagarle un po’ di più.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • albertozorli@alice.it 4 aprile 2018

    i primo ad annullare la pasqua sono i preti di bergoglio

  • fausto.massaia@gmail.com 3 aprile 2018

    I SUMA BEEN CHAPA’. VERGOGNA

  • cesarezac@gmail.com 2 aprile 2018

    LE RELIGIONI, NESSUNA ESCLUSA DERESPONSABILIZZANO GLI UOMINI, IN NOME DI DIO, IN NOME DI ALLAH IO TI UCCIDO, E’ DIO CHE LO VUOLE, E’ ALLAH CHE LO VUOLE.

  • Giuseppe Forconi 2 aprile 2018

    Ma vi siete tutti rincog…..ti ? Come permettete che vengano cancellati dei simboli religiosi che rappresentano la nostra religione e civilta’, solo per non offendere quattro zoticoni, invasori, sudici, criminali e terroristi. Ma non vi vergognate al solo pensare di fare quanto su descritto? Ma la domenica dove andate, nelle chiese di Cristo o nei tuguri dell’islam ? Vergognatevi cagoni.

  • Francesco Ciccarelli 1 aprile 2018

    L’Inghilterra si sta islamizzando: i musulmani sono già la maggioranza in molti ambienti (perfino in alcune scuole cristiane).

  • salvo.brindisi@libero.it 1 aprile 2018

    ma quando rialzerà la testa l’Occidente?

  • adriano.agostini@fastwebnet.it 1 aprile 2018

    La Gran Bretagna sta facendo una brutta fine. E se noi seguiamo l’esempio la faremo anche noi.

  • marimanzo@gmx.net 1 aprile 2018

    A me sembra che qui si sta’ esagerando parecchio a buttare carne sul fuoco.
    Anche quando ero piccola io (50 anni fa’) sulle uova non c’era la scritta “uovo di Pasqua”
    e allora? E’ ovvio che un grande uovo di cioccolato e’ uovo di Pasqua…non ci vuole una
    laurea per capirlo. Ma questo che c’entra con le religioni?
    Invito tutti a far calmare gli animi senno’ veramente dove si andra’ a finire.
    Buona e santa Pasqua !

  • an.marconcini@gmail.it 1 aprile 2018

    Io proprio non capisco queste forme di rispetto nei confronti dei fedeli che professano fedi diverse dalla nostra .Tutte le religioni sono simbolo d’ amore e il loro culto non può offendere nessuno .La Pasqua è per noi Cristiani la principale solennità dell’anno liturgico e come tale deve poter essere festeggiata e vissuta senza il timore di scandalizzare chi professa altre religioni,altrimenti si sconfina nell’ integralismo che non ha alcun rapporto con la religione.

  • cardi.f@web.de 1 aprile 2018

    Parola di buona donna…

  • giulioarditi@libero.it 1 aprile 2018

    è semplice: basta non comprare le uova che non hanno riferimento alla Pasqua!