La stele per i parà nazisti a Cassino? Una fake new, ma Zingaretti non lo sa

domenica 18 marzo 12:22 - di Redazione

“L’inaugurazione di una stele commemorativa nella grotta che ha ospitato il comando tedesco a Cassino è un gesto grave, una ferita alla memoria della guerra di liberazione: non posso, dunque, che condannare iniziative come questa”. Così parlò Nicola Zingaretti, appena rieletto presidente della Regione Lazio, dando credito alla denuncia del Fatto quotidiano sulla stele commemorativa da inaugurare nella grotta dove si installò il comando dei parà tedeschi durante i durissimi combattimenti della Seconda Guerra Mondiale nella zona di Montecassino.

L’ennesimo, infondato, allarme antifascista per dare spazio all’ennesima, infondata, lamentela dell’Anpi. In realtà l’iniziativa, subito stoppata, era dell’Associazione Albergatori Parco di Montecassino e Linea Gustav e aveva lo scopo di valorizzare il patrimonio storico e culturale cittadino attraverso un itinerario indicato da cartelli e targhe scritte in diverse lingue, fornendo a turisti e visitatori una serie di informazioni utili a ripercorrere le varie tappe degli avvenimenti bellici nel territorio cassinate.

La stele da collocare avrebbe dovuto essere apposta nel punto esatto dell’area della Grotta di Foltin, la caverna che divenne posto di medicazione e comando del Capitano Ferdinand Foltin. Questo luogo insiste fisicamente nel nodo urbano che, prima del 1944, si identificava nei palazzi “Iucci”, “Silvestri” e “Danese (Hotel Excelsior-Continental)”, che nei primi mesi del 1944 divennero la roccaforte dei paracadutisti tedeschi. Il testo della targa, in italiano, tedesco e inglese, è puramente descrittivo: “In quest’area c’è la grotta di Foltin ed il sito dell’hotel Excelsior; durante la battaglia di Cassino, da gennaio a maggio 1944, fu teatro di aspri combattimenti”. Dove sta la ferita alla memoria? Dove sta il rigurgito neofascista o neonazista? Ancora una volta i vigilantes dell’antifascismo hanno parlato a vanvera.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ANTERO 21 marzo 2018

    Onore ai Valorosi Caduti !

  • Luigi 19 marzo 2018

    Compagno Zingaretti, e da oltre 70 anni che fate disinformazione contro i vinti. Ma pian, piano la verità sta venendo fuori e la gente incomincia a disprezzarvi. All’anpi dico: Moltissimi dei vostri compagni stanno bruciando all’inferno, quando prima brucerete anche voi.

  • giuliano 19 marzo 2018

    concordo coi commenti letti sopra. siamo stati conquistati, in una guerra persa e tuttora siamo una loro colonia, con articoli in una resa senza condizioni ancora oggi occulti, la storia falsata scritta dai vincitori, come sempre è stato. i fascisti rossi da un milione di morti nel mondo, chiamano fascisti, quelli scomparsi decenni fa, per disorientare il popolo. quelli delle foibe, tuttoggi, cantate a MACERATA, quei liberatori che liberatori non sono stati, che hanno svenduto territori italiani a tito, per non farlo entrare nella coalizione russa, il tito che nel silenzio di tutti ha fatto una pulizia etnica di italiani, infoibati. la verita’ ancora nascosta , e si continua a finanziare associazioni come l’ ampi, per tenere in piedi una storia falsa. come tutta la storia sempre pro vincitori, per quello che serve loro.

  • Francesco 19 marzo 2018

    Ma non lo sapete che chi vince ha sempre ragione?

  • Agostino 19 marzo 2018

    Onore ai Para`tedeschi che mostrarono cosa era il vero coraggio anche a quei vigliacchi che mettevano bombe nei cassonetti e scappavano

  • Graziella Iaccarino-idelson 19 marzo 2018

    Lo facciano SUBITO !!!!!!!!!!!!!!

  • amerigo 19 marzo 2018

    E’ evidente: il PD ama i marocchini, chissà perchè?

  • Salvatore Torre 19 marzo 2018

    Ri di co lo !

  • Paolo 19 marzo 2018

    Marocchini di montecassino grandi bastardi con ufficiali francesi grandi figli di puttana

  • Massimiliano di Saint Just 18 marzo 2018

    Onore al Comando tedesco che si allontanò dal Monastero per la sua sacralità, al contrario dei vandali anglo.americani che anticiparono Dresda! Criminali di guerra che nessun Tribunale ha condannato! Come osa Zingaretti travisare la storia?

  • alberto 18 marzo 2018

    Ah Tino C. che dovemo da fa ? mettere lì 54 targhe che ricordano 54 parà fascionazi? ma vedi di annattene!!

  • Tino C 18 marzo 2018

    Zingaretti è un cattivo maestro seminatore di odio razzismo intolleranza
    Evidentemente per questo traditore antitaliano sono da dimenticare i 540 bombardieri le tonnellate di bombe contro 54 tedeschi acquartierati a difesa del converto fuori delle mura, Juin comandante di “france libre” formazione irregolare coobelligerante che ha avuto 36 ore di libera razzia marocchinamenti di bambini/e donne, uomini, suore, preti vecchi assassinii sevizie e altro.

    • doc prozac 19 marzo 2018

      che hai paura di 54 militari morti e sepolti? , è questa la vostra audace risposta verso dei morti e sepolti ‘ MA VEDI ANNATTENE TU COMUNISTELLO RADICAL SHIT