La Boldrini apre anche all’utero in affitto. È bufera: «Non sai di che parli»

venerdì 2 febbraio 13:47 - di Guglielmo Federici

Bufera su Laura Boldrini, ancora una volta ambigua e pericolosa nella sua esternazione sulla maternità surrogata che apre uno scontro duro: «Ormai è una realtà, bisogna prenderne atto ed arrivare ad una regolamentazione di questa materia». L’utero in affitto è uno dei temi più delicati, controversi e inaccettabili per la maggior parte degli italiani, ma la Boldrini, intervistata da Massimo Giannini e Laura Pertici nel videoforum di Repubblica Tv, dà la questione per acquisita. Che utero in affitto sia, fosse per lei, sarebbe cosa fatta per legge. La presidente uscente della Camera e candidata di Liberi e Uguali, ha detto. «È un tema dei più delicati però devo anche dire una cosa, noi dobbiamo prendere atto che questa pratica viene esercitata sia da coppie italiane eterosessuali sia da coppie italiane omosessuali, che la praticano all’estero. Tornano in Italia e non c’è una regolamentazione: ci va bene così? Vogliamo mettere la testa sotto la sabbia?». Si infuriano tutti.

Gandolfini: «La Boldrini ignora che la legge lo vieta»

«Sostenendo che in Italia bisognerebbe regolamentare la maternità surrogata, la Boldrini palesa la sua grande ignoranza in materia, visto che nel nostro Paese la barbara pratica dell’utero in affitto è regolamentata dalla Legge 40 che la vieta e la sanziona penalmente», scrive in una nota ripresa da Avvenire Massimo Gandolfini, tra gli organizzatori del Family Day. Inoltre, Boldrini «non considera che nella stragrande maggioranza degli Stati questa pratica è illegale e punita con la massima severità. Solamente alcune lobby economiche e del pensiero unico ne chiedono una regolamentazione che di fatto si traduce nella legalizzazione del mercimonio dell’utero delle donne e della vita nascente», conclude Gandolfini. «Alle urne – avverte – puniremo forze a favore del mercimonio di bambini».

Bufera sulla Boldrini

Duro il centrodestra con le parole di Mara Carfagna: «Si parla di una pratica che si basa sulla disponibilità del corpo di una donna a realizzare dietro compenso un progetto di genitorialità a favore di terzi. È una nuova e moderna forma di schiavitù. Abbiamo chiesto che l’Italia si schieri per la messa al bando universale della pratica, già sostenuta da molti movimenti femminili nel mondo», conclude Carfagna. Non c’è soltanto il mondo cattolico ad invocare il rispetto del divieto di questa pratica, previsto dall’ordinamento italiano. Come riportato dal Giornale, in una lettera inviata la scorsa settimana ai leader delle formazioni politiche che partecipano alle prossime elezioni, ArciLesbica e diverse associazioni femministe, tra cui Se non ora quando – Libere, Laboratorio Donnae, LEF – Coordinamento italiano della Lobby europea delle donne e Rua, hanno chiesto ai partiti di «agire a livello internazionale perché la Gpa venga progressivamente abolita» e di «assumere misure per impedirne l’aggiramento» nel nostro Paese.

Nella maggioranza di governo prende le distanze Lorenzo Dellai. «La legge – dice il coordinatore di Demos, ora confluito nel progetto di Civica popolare – non può limitarsi a ‘registrare’ i comportamenti sociali. Deve rispettare quelli che sono principi fondamentali dell’ordinamneto, non solo, ma anche del comune sentire. La maternità surrogata è sempre e comunque un atto contrario a quello che consideriamo un valore principale, ossia la tutela del bambino e del suo diritto ad avere un padre e una madre naturali», leggiamo su Avvenire.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Mauro 5 febbraio 2018

    Sono contro la prostituzione, ma sono per l’utero in affitto! Hanno una gran confusione in testa propria di coloro che hanno poco cervello

  • Prof. Pasquale Montemurro 4 febbraio 2018

    La Boldrini sta palesando ancora una volta la sua “vicinanza” a Vendola! Vendola e tutti quelli che praticano, usufruiscono dell’utero in affitto e lo giustificano e lo incoraggiano, come questa Boldrini che è stata anche madre naturale di alcuni figli, compiono un “DELITTO CONTRO L’UMANITA’!”. E’ IL DEMONIO IN PERSONA CHE E’ ENTRATO IN QUESTE persone! A giudicare la Boldrini saranno i suoi figli!!! Sarebbe bene che la Chiesa, magari IL PAPA IN PERSONA commentasse questa affermazione, Chiesa che NON HA DECISAMENTE E PALESEMENTE CRITICATO QUESTA SITUAZIONE!

  • itala piccininno 4 febbraio 2018

    ho una sola preghiera…..chiunque vada al governo ELIMINI LA BOLDRINI – chi la dovesse riproporre al governo deve andare a nascondersi nel buco più profondo. Ma siamo sicuri che è una donna????????

  • Giuseppe Forconi 4 febbraio 2018

    Ma dove e’ stata pescata, come e’ finita al governo? Ma il suo stesso partito non riesce a tappargli la bocca? Come puo’ un tale essere far parte di un organismo gia’ per se stesso complesso e complicato come il governo? Nessuno ne’ capace di mandarla a casa ? Ora passa con liberi e uguali e continuera’ a fare danni , deve essere denunciata.

  • Alessandra Botta 4 febbraio 2018

    Veramente questa donna non sa dove si trova, ogni volta che apre bocca ne escono solo sciocchezze imperdonabili. Meno male che se ne va dal governo

  • stefano 3 febbraio 2018

    Serve un esorcista x lei e x quelli che la votano.

  • Sabino Gallo 3 febbraio 2018

    E’ una idea “rivoluzionaria” e generosa , bisogna riconoscerlo! E non pensa, certo, al “suo” ! In ogni caso, questo è un nuovo prodotto commerciale che pone dei problemi complicati : la regolamentazione dei prezzi e dei sistemi di vendita , ma anche quello della movimentazione dell’utero , degli affittuari e del/dei nascituro/i. Non facile ! Ci sono donne larghe 1 metro che potrebbero accoglierne tre : tutti di uguale origine o di origini diverse? E con prezzi uguali o diversificati ? Un vero e proprio casino!
    Probabilmente la “Presidenta” ha idee chiare su questi problemi. Ma avrà anche un obiettivo più importante ? Qualcuno ha già avanzato una ipotesi possibile e giustificabile ! Che non è, certo, quella di una “scanno” in Camera , dopo la sua esperienza già vissuta! Questa allontanerebbe la sua ambizione per un futuro lontano e duraturo.
    Siamo solo alle ipotesi, per ora!

  • wladimiro wladi isoli 3 febbraio 2018

    Dunque, se ho capito bene, la boldrini apre l’utero e lo affitta ? Il reddito che ne trae, è tassabile ?

  • Angela 3 febbraio 2018

    la Boldrini è meglio se ne stia a casa e stia un po’ zitta lei che parla quanti figli ha avuto? si limiti a fare altro

  • carla 3 febbraio 2018

    No non è da sentire !!! Non si dovrebbe nemmeno proporre.

  • Anna Baraldi 3 febbraio 2018

    E certo, in questo modo cerca di appoggiare il suo amichetto di partito “Vendolina” !!!!

  • FABIO BARAGONE 3 febbraio 2018

    Altra occasione persa di tenere ben stretta la sua bocca… da parte di una persona come lei… la sua ipocrisia e la sua continua provocazione prima o poi farà scoppiare un bel casino. Io mi auguro che qualcuno la denunci e la trascini al Tribunale… perché questa donna è sicuramente la più odiata di Italia…

  • Giorgio 3 febbraio 2018

    Pur essendo uno “spettacolo” poco edificante, invitatela a parlare ancora di più. Più parla, più fa danno a se stessa ed al suo partito.

  • Carlo Nobile 3 febbraio 2018

    La vita di una persona ha inizio nell’utero dalla donna (mamma),e comunque dovrebbe continuare con la medesima famiglia,e non essere venduto (l’utero in affitto),prima che nasce.Purtroppo la sig. Boldrini non sa neanche lei cosa vorrebbe fare.Signora si calmi almeno un po cerchi di riflettere prima di dire certe cretinate.Così facendo ci guadagna e non poco

  • Sabatangelo 3 febbraio 2018

    La signora non si rende conto che gli Italiani ormai la conoscono.

  • Luisa Chiodini 2 febbraio 2018

    Ma un bel tappo in bocca a costei no? Ogni volta che appare o apre bocca + che cavolate non è dato sentire.

  • Eschini Pietro 2 febbraio 2018

    Questa donna è tutta scema gli serve un TSO .