Boom di richieste d’asilo in Italia: accettate quasi la metà delle domande

lunedì 19 febbraio 18:54 - DI Redazione

Lo scorso anno sono state 130mila le richieste di asilo presentate in Italia, il numero più alto mai registrato. Rispetto al 2016 le domande di protezione internazionale sono aumentate del 5,4%, ma sono state più che raddoppiate rispetto a quattro anni fa. Aumenta inoltre la proporzione di donne fra i richiedenti asilo: nel 2017 sono state 21mila, il 16,2% del totale, contro il 7,5% del 2014, secondo un’elaborazione della Fondazione Ismu su dati del Ministero dell’Interno. Lo scorso anno le domande sono state presentate soprattutto da nigeriani, bangladesi, pakistani, gambiani e ivoriani. Per i migranti originari del Bangladesh in particolare si è registrato il più significativo aumento, con le richieste che sono quasi raddoppiate. Ma più della metà dei richiedenti, il 52,4%, non ha ottenuto alcuna protezione. Lo scorso anno sono state esaminate 82mila domande, 10mila in meno rispetto al 2016, dalle Commissioni Territoriali e Sezioni in sede distaccata. I migranti a cui non è stata riconosciuta alcuna forma di protezione sono 42.700, il 52,4% del totale. Ed è tra i 18-34enni che si registra il maggior numero di non riconoscimenti, il 57% dei migranti in tale fascia di età. Gli uomini, molto più delle donne, hanno visto respinta la domanda di asilo: il 56% dei casi, pari 39mila migranti. Le domande presentate nel 2017 dai minori non accompagnati sono aumentate del 73,5% in un anno. I dati della Commissione nazionale per il diritto di asilo evidenziano un forte aumento di domande di asilo presentate da minori non accompagnati: nel 2017 sono stati 9.782.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • merighifranco1@gmail.com 20 febbraio 2018

    A seguito della volonta’ e delle richieste del NUOVO popolo l’attuale e’lites governativa
    promulga quanto segue :
    1° l’italia non e’ piu’ una repubblica democratica fondata sul lavoro ma una
    PENISOLA FONDATA DA UNA COZZAGLIA AFRICANA e a tal proposito
    a tutta quanta la popolazione viene attribuito il termine MARAMAGLIA
    2° abolite e censurate le parole italia-italiani-clandestini-extracomunitari-musulmani
    cristiani ed il termine nero .
    3° i fascisti la juventus il milan l’inter e Giorgio Armani devono cambiare magliette .
    4° l’ordine e il rispetto di tali regole sara’ tenuto dagli organi attuali cioe’
    i CENTRI SOCIALI e la polizia . . . via
    firmato dalla figlia del re che tutti sanno chi e’ .