Torino, nigeriano accoltella e uccide un italiano di 52 anni. Arrestato

Delitto questa mattina al mercato del libero scambio ”Barattolo” di via Carcano, a Torino, dove un 27enne nigeriano ha ucciso un 52enne italiano.  Erano le 7.40 del mattino. La vittima è Maurizio Gugliotta originario di Catanzaro ma residente a Settimo Torinese, deceduto nonostante i soccorsi subito intervenuti che hanno cercato di rianimarlo per quasi 40 minuti. Il nigeriano aveva un banco abusivo al mercato Barattolo. 

Sul posto sono intervenuti gli Agenti della Polizia Municipale, che, chiamati da alcuni cittadini, sono riusciti a bloccare lo straniero. L’uomo, per cause in corso di accertamento, ha accoltellato alla gola Gugliotta, colpendo al petto anche un amico dell’italiano, intervenuto per separare i contendenti, che però è rimasto praticamente illeso per gli spessi abiti che indossava. 

Il fermato è stato accompagnato presso il Comando della Polizia Municipale, mentre il mercatino è stato spontaneamente sospeso. L’omicidio è stata la reazione brutale a una lite per futili motivi: un testimone, un egiziano, ha raccontato che il nigeriano ha colpito Gugliotta dopo che i due avevano discusso per un passaggio troppo stretto tra i banchi. 

“Basta, Basta, Basta – reagisce con rabbia  il capogruppo comunale della Lega Nord Fabrizio Ricca – abbiamo superato ogni limite. Il Barattolo va chiuso immediatamente, la giunta Appendino non ci ha ascoltato quando chiedevamo di non aprilo anche per i forti dubbi legati alla sicurezza. Dopo questo terribile fatto non ci sono più alibi, da sabato questa porcheria non deve più esistere”.