Libri, diari e zaini, arriva la stangata. Ogni studente costerà 1100 euro

Tornano a crescere nel 2017 i prezzi di diari, astucci, zaini e materiale scolastico. Lo segnala il Codacons, che prevede una “stangata” a settembre per le famiglie italiane alle prese con l’acquisto del corredo scolastico per gli studenti. In base alle prime stime del Codacons per il corredo scolastico (penne, diari, quaderni, zaini, astucci, ecc.) i prezzi al dettaglio, rispetto al 2016 e dopo un biennio di sostanziale stabilità dei listini, registrano quest’anno un incremento medio del +2,5%, con punte del +3,9% per gli zainetti griffati.

Codacons, prezzi alle stelle per diari e libri

Per la prima volta, dunque, la spesa per il materiale scolastico sfonderà la soglia dei 500 euro a studente, raggiungendo durante l’anno scolastico 2017-2018 quota 511 euro a studente su base annua, cui va aggiunto il costo per libri di testo, altra voce che inciderà pesantemente sui portafogli delle famiglie italiane, variabile a seconda del grado di istruzione e della scuola. Tra corredo e libri di testo – denuncia il Codacons – la spesa complessiva può superare i 1.100 euro a studente, una vera e propria stangata per le tasche degli italiani. Negozi e supermercati di tutta Italia – spiega l’associazione – hanno già rifornito gli scaffali di tutto l’occorrente per la scuola: si va da diari e quaderni “low cost” a zaini e astucci griffatissimi con le marche del momento, sempre più richieste dai giovanissimi. Tuttavia – spiega l’associazione – anche sulla spesa scolastica è possibile risparmiare sensibilmente e abbattere i costi del 40% seguendo alcuni consigli utili diffusi dal Codacons. Innanzitutto non bisogna inseguire le mode e non comprare gli articoli legati ai personaggi dei cartoni animati o bambole famose.