#Tocchiamoci: lo spot della Fondazione Veronesi è già virale (VIDEO)

Un video sul filo dell’ironia per affrontare un tema delicato. È questo il senso della campagna di comunicazione #Tocchiamoci promosso dalla Fondazione Veronesi. Obiettivo: spiegare agli uomini come effettuare l’autopalpazione, fondamentale per intercettare in tempo utile (diagnosi precoce) l’eventuale presenza di un tumore del testicolo.

#Tocchiamoci è realizzata sul filo dell’ironia per sensibilizzare gli italiani

Il tumore ai testicoli è la neoplasia maligna che più colpisce i maschi italiani sotto i 50 anni. Nonostante, nella maggior parte dei casi, una corretta autopalpazione consenta di diagnosticarlo tempestivamente, la sua diffusione è in crescita, soprattutto tra i giovani. Nel video realizzato dall’agenzia pubblicitaria McCann Worldgroup, Nic Bello, personaggio televisivo delle Iene, circola per le strade di Roma a bordo di un carro funebre, vestito a lutto, con l’obiettivo di provocare la reazione scaramantica nei passanti. Che, naturalmente, non si è fatta aspettare.

Nic Bello, ex Iene, testimonial della campagna #Tocchiamoci

Nic, quindi, avvicina gli ignari superstiziosi, dapprima provocandoli e infine rivelando il senso di questo vero e proprio esperimento sociale: “Ti tocchi le palle per tenere lontana la sfortuna. Ma sai toccarti i testicoli per prevenire il tumore?” Il video rimanda al minisito tocchiamoci.it, creato per l’occasione, che oltre alle informazioni essenziali su questa patologia, contiene un tutorial per imparare a eseguire una corretta autopalpazione. Si sorride, si riflette e si fa prevenzione.