Contraffazioni e sequestri: ecco il decalogo del Codacons per l’acquisto sicuro

Ogni anno, a Natale, si consuma il triste rituale dei sequestri di fuochi d’artificio clandestini e di giocattoli d’importazione pericolosi. Il mercato del prodotto contraffatto o contrabbandato al nero rinnova i suoi illeciti affari contribuendo alla diffusione capillare in Italia di milioni di giocattoli pericolosi, con gravi rischi per la salute dei più piccoli. A lanciare l’allarme, elevatosi all’ennesima potenza anche a causa degli ultimi sequestri effettuati in Sardegna – dove la Gdf nel corso dell’operazione “Natale sicuro” ha sequestrato 4 milioni di giochi destinati ai più piccini e altri prodotti – è stato il Codacons, fedele ai suoi compiti di tutela del consumatore. «Chiediamo alle istituzioni competenti di incrementare i controlli natalizi su tutto il territorio italiano – ha affermato allora il presidente Codacons, Carlo Rienzi –; in vista delle feste, infatti, si registra nel nostro Paese una invasione di addobbi per la casa e giocattoli contraffatti». Una marea inquinata e inquinante per arginare la quale il Codacons ha redatto un decalogo utile ad aiutare i genitori a fare acquisti sicuri durante le feste di Natale che qui riportiamo.

 Il decalogo Codacons per gli acquisti di Natale sicuri

1) Acquistate solo regali con i marchi di sicurezza Imq e Ce.

2) Non prendete regali troppo piccoli che possono essere ingoiati dai bambini.

3) Non comprate pupazzi con pezzi (braccia, gambe, testa) che possono essere facilmente staccati.

4) I giocattoli non devono avere parti appuntite o taglienti. Tutto deve essere arrotondato.

5) I materiali devono essere molto resistenti, altrimenti, sottoposti alle “prove” dei bambini, possono improvvisamente rompersi e diventare pericolosi.

6) I materiali non devono essere tossici o facilmente infiammabili. Attenti ad esempio alle bambole in plastica, spesso sono in Pvc. Si teme che queste sostanze siano cancerogene ed il rischio aumenterebbe se il prodotto fosse ingerito. Privilegiate materiali naturali come le bambole in stoffa. In caso di peluche scegliete fibre naturali, come mohair, cotone. Lavatelo anche se nuovo, prima che il bambino ci possa giocare.

7) Controllate l’indicazione dell’età per la quale il gioco è consigliato.

8) Controllate che la confezione sia integra.

9) Acquistate i doni solo in negozi di fiducia, mai da venditori ambulanti e non autorizzati.

10) Non assecondate sempre le richieste dei vostri figli, indotte spesso dalle pubblicità pressanti.