Crescono le truffe agli anziani. La polizia: «Non siete soli, chiamateci»

È allarme truffe agli anziani: nel 2016 sono aumentate del 19%. A rivelarlo è la Polizia di Stato, facendo riferimento ai dati del primo semestre dell’anno, comparati con quelli dello stesso periodo del 2015. Per questo le forze dell’ordine hanno deciso di passare al contrattacco, lanciando la campagna “Non siete soli, #chiamateci sempre”.

Gli spot per mettere in guardia gli anziani

La parola d’ordine è prevenzione, ma richiede che le potenziali vittime si facciano parte attiva e consapevole, usando sempre prudenza nei confronti degli sconosciuti che si presentano loro con i pretesti più disparati. Su questo punta la campagna di sensibilizzazione, i cui spot hanno anche l’obiettivo di informare sulle nuove tecniche escogitate dai malviventi. Fra le truffe rappresentate, quella dei delinquenti che si presentano come appartenenti proprio alle forze dell’ordine o come tecnici del gas, per riuscire a introdursi in casa delle vittime. Il messaggio che viene lanciato è tanto chiaro, quanto semplice: non fidatevi degli sconosciuti e chiamate sempre la Polizia.

Denunciare le truffe non è più un tabù

Non è la prima campagna di questo tipo lanciata dalla Polizia, che rileva come il dato in crescita rispetto al 2015 non vada letto solo come negativo. Significa anche, infatti, che aumentano le denunce, a testimonianza di una maggiore consapevolezza, sostenuta proprio dalla maggiore informazione, e della rottura di un tabù: oggi si denuncia di più, con l’effetto positivo di aumentare la conoscenza del fenomeno e favorire l’azione di prevenzione.