La buona tavola a scuola: un bambino italiano su cinque è sovrappeso

FacebookPrintCondividi

La buona tavola comincia a scuola. Perchè è già scattato l’allarme sovrappeso per i nostri bambini. Il 20,9% dei bambini italiani di 8-9 anni è infatti sovrappeso e il 9,8% è obeso; il 25% non consuma frutta e verdura tutti i giorni. I dati dagli ultimi monitoraggi del Sistema di sorveglianza nazionale ‘Okkio alla Salute’ – Ministero della Salute evidenziano che l’incidenza del fenomeno va di pari passo con la sua persistenza: due bambini su tre, secondo le statistiche, sono destinati a mantenere la condizione di obesità anche in età adulta e il consumo di frutta e verdura negli ultimi anni in Italia è sceso sotto i 400 grammi al giorno raccomandati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. I dati che evidenziano la necessità di quella che appunto è la conoscenza per genitori, insegnanti e alunni sono emersi a Bologna nella tavola rotonda ‘La buona tavola si impara a scuola’ promossa da Fico Eataly World e Caab, con la Regione Emilia-Romagna. Ne hanno trattato nell’aula magna di Agraria politici, operatori scolastici, l’ad di Fico Eataly World Tiziana Primori, il presidente del Caab Andrea Segrè, il presidente Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria Unibo Claudio Ciavatta, il direttore dell’ufficio scolastico regionale Stefano Versari. Nell’incontro sono stati messi a fuoco i punti del nuovo programma sulla buona tavola e di distribuzione nelle scuole di frutta, verdura, latte e latticini previsti dalla Risoluzione del Parlamento europeo approvata a marzo.