Superfood, ecco gli alimenti vegetali che possono allungarci la vita

Superfood. Alimenti super nutrienti. Quelli, per intenderci, che forniscono al nostro organismo un di più di di sali minerali, vitamine e antiossidanti. Superfood, cioè cibi di origine vegetale ricchi di sostanze benefiche che aiutano a combattere molte patologie.  “Il cibo diventi la nostra medicina e la medicina sia il nostro cibo” spiegava Ippocrate. Per questo i Superfood non devono mai mancare nella nostra alimentazione. Ce ne sono di noti e altri molto meno conosciuti. Superfood sono verdure, frutta, bacche, alghe, spezie e cereali. I più comuni? I mirtilli e tutti i frutti di bosco in genere; l’avocado; le arance e le mandorle. L’orto, ad esempio è zeppo di Superfood: bietole,  pomodori,  zenzero, curcuma, topinambur, cavolo rosso. Tutti alimenti facili da reperire. Poi ci sono i frutti tropicali che vengono coltivati anche in Italia, soprattutto nelle regioni più calde come la Calabria e la Sicilia. Molti Superfood, invece, sono reperibili in forma essiccata o polvere. Si tratta molto spesso di frutti delicati e molto rari provenienti da paesi lontani. Eccone breve elenco di Superfood poco noti: 1) bacche di Schisandra, frutti di una pianta chiamata Schisandra chinensis, nativa della Russia orientale e della Cina settentrionale. Il nome cinese significa bacca dei 5 aromi. Si tratta di un alimento supernutriente ed energetico, un tonico naturale per il corpo e per la mente. 2) Ulu o frutto dell’albero del pane: un sapore simile al pane appena sfornato. Uno solo di questi frutti contiene più potassio di 10 banane. 3) Acerola, frutto ricco di vitamina C. Noto anche come ciliegia delle Barbados. Contiene provitamina A, vitamine del gruppo B, flavonoidi e tannini, ed è indicata per prevenire gli stati influenzali, le malattie da raffreddamento e le infezioni del tratto respiratorio. Stimola le difese immunitarie e sviluppa un’azione antiossidante adatta a contrastare i radicali liberi. 4) Bacche di Acai. Piccoli frutti di colore blu originari della foresta pluviale sudamericana. Simili ai mirtilli, hanno un elevato contenuto di antiossidanti utili per proteggere il cuore e l’apparato cardiocircolatorio. Contribuiscono ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue e contengono steroli vegetali, preziosi per salvaguardare i vasi sanguigni.