Maturità: una versione di Luciano sull’ignoranza e l’Expo tra le tracce della seconda prova

«Triste male è l’ignoranza, e causa di molti mali agli uomini: essa diffonde quasi una caligine sulle cose, oscura la verità e getta un’ombra sulla vita di ogni uomo. Noi sembriamo quelli che vanno al buio». È sempre attuale l’incipit della versione di greco assegnata ai maturandi del liceo classico, autore Luciano di Samostata. Uno dei più riproposti agli esami di maturità assieme a Plutarco e a Platone. Il titolo dell’estratto è “L’ignoranza acceca gli uomini”. Nel secondo giorno dell’esame di Stato, che vede quasi mezzo milione di ragazzi italiani alla prova di maturità, la seconda prova scritta per Matematica al liceo scientifico riguarda i calcoli integrali. Esercizi ritenuti “fattibili” nei primi commenti. Due problemi, sono richieste di analisi con studi di funzione e richieste sulla differenziabili e integrazione. Nel primo problema si tratta di una funzione integrale, che però tipicamente – osserva il portale Skuola.net che ha ricevuto, ma non pubblicato, le tracce via foto – non è studiata nella sua completezza nel programma. Nel secondo problema la funzione è di tipo irrazionale e le richieste sono quelle di un tipico esercizio di studio di funzione. Quindi a differenza del passato non ci sono richieste esclusivamente geometriche. C’è anche l’Expo 2015 nelle tracce proposte ai maturandi per la seconda prova scritta: all’Istituto tecnico per il turismo (Tecnica turistica)  si parla dell’internazionalizzazione del tour operating e al candidato si chiede di definire un pacchetto per un turista indonesiano in vista dell’esposizione internazionale di Milano. Tra le altre tracce “uscite” negli altri indirizzi un’analisi di bilancio per Economia aziendale all’istituto tecnico commerciale, l’ambiente di apprendimento per Pedagogia, l’esproprio per Estimo al tecnico per geometri