Orban rivela: la Ue costretta a sganciare l’Ungheria dal tetto al prezzo del gas

21 Ott 2022 13:16 - di Roberto Frulli
Ungheria

La Ue che, a tarda notte, nel corso del Consiglio d’Europa, l’assise dei capi di Stato e di governo dell’Ue riuniti a Bruxelles, ha raggiunto un accordo per trovare una soluzione e mettere mano al price cap sul gas è stata costretta a sganciare l’Ungheria dal meccanismo del tetto al prezzo perché , altrimenti, il Paese, legato ai contratti a lungo termine, non avrebbe potuto approvvigionarsi.

Lo ha svelato il primo ministro ungherese, Viktor Orban, con un post su Facebook nel quale spiega che “Budapest è riuscita a convincere Bruxelles a esentare l’Ungheria” dal rispettare gli accordi raggiunti al vertice Ue su price cap e acquisti comuni di gas.

“Abbiamo convenuto – rivela Orban – che, anche se verrà introdotto un tetto massimo al prezzo del gas in Europa, ciò non influirà sui contratti a lungo termine, senza i quali le forniture di gas all’Ungheria diventerebbero presto impossibili”.

“In altre parole, siamo stati esentati dal limite del prezzo del gas, quindi questo non minaccia l’approvvigionamento sicuro di gas dell’Ungheria”, ha scritto Orban, aggiungendo che lo stesso vale per gli acquisti comuni di gas dell’Ue.

Alla borsa di Amsterdam, intanto, il gas è in calo, intorno ai 115 euro dopo aver aperto, sempre in calo  a 120,75 euro.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA